“Il DL Rilancio, in via di emanazione, in queste ore al vaglio del MEF per le necessarie verifiche, prevede anche importanti misure per Taranto che riguardano le infrastrutture e la mobilità sostenibile. E’ di fondamentale importanza per noi e per i nostri cittadini che tali misure, afferenti al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, non vengano rimosse. Questo territorio, già fortemente provato da una forte crisi economica e occupazionale e dalle gravi problematiche ambientali che lo investono da anni, merita soprattutto in questo momento la massima attenzione.”

Così i deputati tarantini del M5S Gianpaolo Cassese, Alessandra Ermellino e Giovanni Vianello in una nota che anticipa l’emanazione dell’atteso Decreto Rilancio.

“Facciamo appello in primo luogo al ministro Gualtieri e alla ministra De Micheli affinché le risorse stanziate per Taranto, che ammontano complessivamente a circa 200 milioni di euro, vengano mantenute in questo importante provvedimento del Governo, che mira a contrastare gli effetti di questa crisi. Ancor più perché si tratta di misure volte alla sostenibilità ambientale, dunque di cruciale importanza per il nostro territorio: la realizzazione di un sistema innovativo di bus rapidtransit per agevolare la mobilità dei cittadini con mezzi a basso impatto ambientale; il rinnovo del parco automoblistico del trasporto pubblico con mezzi più sostenibili. Altra misura prevista e attesa da tempo è il potenziamento della tratta ferroviaria Salerno – Reggio Calabria – Taranto. Provvedimenti non certamente risolutivi – aggiungono i parlamentari – ma un segnale concreto doveroso di attenzione che va incontro alle esigenze di questo territorio così provato. Non possiamo assolutamente tirarci indietro”.

“Che il PD faccia tutti i chiarimenti necessari al proprio interno e interloquisca con i ministri Gualtieri e De Micheli nel modo più celere affinché le risorse destinate a Taranto non vengano toccate” concludono i deputati pentastellati.