Il video spot “Il Bridge unisce”, ideato, scritto e sceneggiato dai ragazzi della 3A linguistico del Liceo Moscati di Grottaglie, diretto dalla Dirigente Scolastica Anna Sturino, conquista il primo posto sul podio nazionale del concorso “uno spot per la mente” bandito dalla Federazione Italiana Gioco Bridge in collaborazione con il Miur.

Gli studenti vincitori, partendo dal significato della parola inglese “bridge”, ponte fra sè e l’altro, tra culture e ideologie differenti, hanno scelto l’aeroporto di Grottaglie per le riprese del loro video, inteso come luogo di incontro di persone da ogni dove, in cui un imprevisto, la cancellazione di un volo, può diventare occasione per unire persone, attraverso il gioco del Bridge, che incrocia mondi e menti.

Il progetto è stato inserito in un percorso di alternanza scuola lavoro orientato alla comunicazione attraverso video e immagini, curato dagli esperti Francesco Casula e Stefano Spinelli, che hanno condotto i ragazzi nel mondo della produzione video editoriale. Le docenti referenti del progetto Marina Di Serio ed Eva Zappimbulso hanno inviato il video realizzato dai ragazzi alla Federazione Italiana Gioco Bridge che l’ha selezionato tra i cinque migliori d’Italia, invitando studenti e docenti alla premiazione del concorso che si è tenuta al Centro Congressi di Salsomaggiore Terme domenica 17 marzo.

Dopo la visione in anteprima di tutti i video spot, la giuria, composta dal presidente della Federazione FIGB Francesco Ferlazzo Natoli, dal Direttore Creativo Riccardo Garavaglia e dall’esperto di comunicazione in ambito Bridge Michele Leone, ha decretato vincitore assoluto il lavoro dei ragazzi della 3A linguistico del Liceo Moscati di Grottaglie, assegnando loro il primo premio nazionale con una targa dedicata ed un assegno di €2.000,00.