Il centro destra Grottaglie, alla presenza del Coordinatore Provinciale di Fratelli d’Italia Dario Iaia e della Coordinatrice Provinciale di Forza Italia, nonchè Consigliera Regionale in carica Francesca Franzoso, che ha sostituito egregiamente l’assente coordinatore cittadino Ciro Gianfreda, ha inteso incontrare il Comitato per la difesa dell’Ospedale San Marco al fine di valutare la sua proposta programmatica riguardo al riordino ospedaliero dell’area jonica, proposta che il centro destra Grottaglie ritiene assolutamente legittima, ponderata e sostenibile da un punto di vista funzionale, economico e politico.” Lo rendono noto i coordinatori Locali Orazio Antonazzo per FdI, Giovanni Patronella per Lega Sud Ausonia, Ciro Gianfreda per Forza Italia e Ciro Marseglia per Energie Per L’Italia.

“Non deroga ma stralcio”

“In sostanza – si legge nella nota degli esponenti del centro destra grottagliese, quello che si chiede non è una deroga al piano di riordino di Emiliano ma il suo stralcio in applicazione delle disposizione contenute nel DM 70, che correttamente applicato avrebbe previsto il mantenimento in funzione dell’Ospedale San Marco di Grottaglie fino alla ultimazione del tanto proclamato polo sanitario San Cataldo, che ad oggi non ha visto neanche la posa della prima pietra a causa di problematiche giudiziarie, idrogeologiche e programmatiche.

Allo stato l’Ospedale San Marco sarebbe idoneo a tornare in funzione già da domani, in quanto munito di due sale operatorie pienamente funzionanti e di tutta la apparecchiatura diagnostica necessaria al funzionamento dei reparti di chirurgia, cardiologia, medicina generale, lungodegenza, ginecologia, geriatria e pediatria, con la presenza anche della impiantistica necessaria alla immediata installazione di una sala di rianimazione.”

“A Grottaglie serve il pronto soccorso”

“Nel post San Cataldo – affermano gli esponenti del centro destra grottagliese – sarà comunque necessario assicurare presso l’Ospedale San Marco la presenza di un efficiente pronto soccorso e di una struttura di medicina territoriale che sia di defaticamento e supporto al futuro San Cataldo.

Compito della politica è di garantire il diritto alla salute e alla vita dei cittadini dell’area jonica, colmando le differenza esistenti dal punto di vista sanitario tra la provincia di Taranto e le altre province, e tra il versante occidentale ed il versante orientale della stessa provincia di Taranto.”

“Serve personale”

“Il problema della sanità jonica – conclude la nota degli esponenti del centro destra grottagliese – più che strutturale è gestionale, ossia, non riguarda tanto la carenza di strutture, che in realtà esistono e sarebbero anche efficienti, quanto la cronica mancanza di personale medico specializzato.

Nei prossimi giorni, Fratelli d’Italia Grottaglie promuoverà un incontro con i sindacati di categoria per fare il punto della situazione sulle criticità esistenti e le possibilità di risoluzione delle stesse.

Questo per noi significa fare politica di base al fianco dei cittadini, liberi, in una struttura partitica che ha il proprio cuore nella sua base e le proprie radici nella cittadinanza.”