Il grottagliese Francesco Galeone, dottore commercialista, nell’ambito della organizzazione del Centro Democratico ha ricevuto dal prof. Attaguile Francesco l’incarico di far parte della Consulta Nazionale per il Mezzogiorno che lo stesso presiede e che sta sviluppando con grande impegno e professionalità.

A renderlo noto è lo stesso Galeone, che spiega quali saranno le linee operative della sua azione: «Il sottoscritto rappresenta la Puglia e quindi ho delega in bianco per attivare iniziative che possano avvicinare la Puglia e soprattutto Taranto al Governo sia Regionale che Nazionale . Un impegno che mi ha chiesto l’amico Stellato, segretario del partito e candidato alle regionali ,per far si che ogni risorsa nazionale venga utilizzata per ripagare il territorio di una politica industriale, ambientale, agricola e sanitaria che certamente non ha portato benefici ma ha arricchito chi era già ricco e reso quasi mendicanti i comuni mortali , siano essi impiegati che imprenditori che giovani professionisti. Una politica – aggiunge Galeone – che ha disorientato il cittadino che ormai rinuncia a rivolgersi alle strutture pubbliche per i tempi di attesa .Uomini, donne e anche bambini pagano un conto salato in termini di salute. Ormai Taranto e’ travolta da tumori di ogni tipo. E per non farsi mancare nulla , pignoramenti , sequestri e ipoteche sono all’ordine del giorno. A ciò si aggiunge una notevole restrizione del credito, dimenticando le Banche quando anni orsono applicavano tassi a conti correnti e a mutui a due cifre. Dimenticando che per ciò che stato fatto a Taranto ci doveva essere una esenzione fiscale.

Comunque – conclude Galeone, neo membro della Consulta Nazionale per il Mezzogiorno del Centro Democratico – farò del mio meglio, lo farò con gli amici del partito che mi aiuteranno a contattare le aziende che vengono e dopo un po’ spariscono, mi aiuteranno a farci spiegare da chi viene ad insediarsi programmi presenti e futuri e a garantire assunzioni concrete ed in modo trasparente