Sono otto gli allievi frequentanti il Liceo Statale “G. Moscati” di Grottaglie che hanno partecipato alle Olimpiadi italiane di Informatica.

La Dirigente Scolastica Prof.ssa Anna Sturino, che ha promosso e sostenuto la partecipazione alla competizione, esprime soddisfazione per la qualificazione, come già nell’edizione 2014-15.

Cosa sono le olimpiadi italiane di informatica

Come accordo tra MIUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed AICA – Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico, viene promossa la partecipazione degli studenti della scuola secondaria superiore alle Olimpiadi Italiane di Informatica.

L’evento assume particolare significato in quanto costituisce occasione per far emergere e valorizzare le “eccellenze” esistenti nella scuola italiana, con positiva ricaduta sull’intero sistema educativo. A maggior ragione, se si considera che le discipline scientifiche hanno un valore strategico sia per lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica sia per la formazione culturale e professionale dei giovani. Inoltre, attraverso iniziative come le Olimpiadi di Informatica si creano le precondizioni per preparare gli studenti al lavoro ed agli ulteriori livelli di studio e ricerca.

Gli 8 ammessi del Moscati di Grottaglie

Con il coordinamento e la guida della docente di Informatica prof.ssa Lucia Tinelli, referente per le O.I.I.,  dopo la selezionate scolastica, sono stati ammessi otto allievi di Scienze Applicate (Arcadio Pierpaolo, Azzarà Francesco, Barbera Nunzio, Cicala Matteo, Cinieri Cristian, Peluso Francesco, Pomes Gianmichele, Sardiello Francesco) alle gare territoriali  per le province di Taranto e Brindisi.

Il finalista

In questa selezione, l’alunno Peluso Francesco, della classe 5^B Scienze Applicate, è risultato il primo in classifica quindi ammesso alla gara finale nazionale delle Olimpiadi Italiane di Informatica che sarà svolta il 25 novembre 2020.