Sono passati ormai molti anni da quando occorreva necessariamente recarsi presso uno sportello bancario per effettuare versamenti o prelievi sul proprio conto. Sembrano passati secoli da quando l’unica forma di pagamento ammessa, presso ogni tipo di esercizio commerciale, era il denaro contante o, al massimo, l’assegno.

Oggi viviamo in un contesto economico, finanziario e monetario in cui la moneta sta divenendo una forma di pagamento sempre più obsoleta o utilizzata soltanto per i piccoli importi, per essere sostituita, invece, dal cosiddetto denaro virtuale, da forme di pagamento che si attuano tramite l’utilizzo di carte di credito, di debito o prepagate.
Per conoscere meglio i meccanismi che sono alla base di questa nuova forma di scambio e per sapere quali siano le opportunità che la realtà bancaria offre oggi ai cittadini, il Liceo Moscati di Grottaglie, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, ha organizzato alcuni incontri tra gli studenti che frequentano l’ultimo anno del corso di studi liceale e l’istituto bancario.

Tale collaborazione” – sottolinea la dirigente scolastica del liceo Moscati, prof.ssa Anna Sturino – “costituirà un momento qualificante dell’azione educativa promossa dal Liceo “Moscati”, finalizzata a ridurre le distanze tra due mondi sicuramente diversi, l’istruzione e l’economia, che tuttavia possono tendere a diventare complementari.”

Gli incontri si sostanzieranno in due appuntamenti, previsti per il 25 e il 27 marzo, durante i quali l’istituto Intesa Sanpaolo, nella persona del dott. Pierpaolo Fiume, presenterà ai ragazzi un progetto dal titolo “Scopriamo le carte”, grazie al quale verranno illustrati i nuovi meccanismi che sono alla base delle carte prepagate e le principali offerte, in tal senso, dello stesso istituto bancario.

Insomma, gli alunni del Moscati vivranno un importante momento di formazione che sicuramente li aiuterà ad orientarsi, in modo consapevole, nel variegato mondo della microeconomia contemporanea.