Il premio di studio in memoria del dott. Ciro Rosati per l’anno 2019 è stato aggiudicato da SARA SASSO.  Nata e residente a Grottaglie, Sara Sasso ha conseguito il titolo di laurea in medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Bari lo scorso 25 ottobre con votazione 110 su 110 e lode discutendo la tesi in pediatria generale e specialistica con elaborato finale dal titolo “Retinopatia del pretermine- incidenza e trattamento nel neonato ULBU”. Il premio di studio, come da consuetudine rientra nella programmazione della manifestazione “Medici per San Ciro, che si svolge in concomitanza con i festeggiamenti patronali di Grottaglie e che quest’anno è giunta alla XIV edizione.

«Non è stato facile attribuire il premio di studio- spiega Salvatore Lenti, presidente dell’associazione “Medici per San Ciro”- perché anche gli altri tre candidati hanno presentato un curriculum formativo d’eccellenza rispondente ai criteri del bando. Per quanto riguarda la candidatura di Sara Sasso hanno inciso sulla valutazione della Commissione giudicatrice le attività extracurricolari, gli internati elettivi nonché le conoscenze e abilità validate e certificate. Al di là dell’attribuzione del punteggio previsto dal bando, è stato conferito giusto riconoscimento ed apprezzamento ad una giovane promessa che ha mostrato interesse e passione verso l’arte medica, approfondendo opportunamente le materie di interesse oltre il previsto piano di studi universitario»

La valutazione delle quattro candidature pervenute è toccata a Salvatore Lenti, Enrico Rosati, Michele Bonfrate, Annamaria Notaristefano, Massimo Quaranta, quali componenti della Commissione giudicatrice, prevista dal bando.

Sara Sasso, visibilmente emozionata al momento della premiazione ha commentato: «Il tema di questa edizione di “Medici per San Ciro” mi sta particolarmente a cuore perché mette al centro i bambini e il mio interesse e il mio impegno medico va appunto verso la Pediatria. Con l’idea della pediatria mi sono iscritta a Medicina ed ora spero di continuare il mio percorso di studi alla Scuola specialistica di Pediatria. Ringrazio la famiglia Rosati, perché attraverso questo premio di studio valorizza noi giovani laureati in Medicina».

Il premio di studio, infatti, è messo a disposizione dalla famiglia Rosati per commemorare il proprio congiunto Ciro, stimato medico grottagliese. Da quest’anno il bando ha subito qualche cambiamento che va nella direzione di sostenere la continuità degli studi post laurea attestando nel corso dell’anno l’iscrizione a un evento formativo, che diventa una conditio sine qua non per riscuotere l’importo del premio. Ma Sara, ha già le idee chiare e il premio di studi sarà un contributo alla continuità della sua formazione medica in Pediatria. Il premio è stato assegnato lo scorso 29 gennaio nella Chiesa Madre di Grottaglie. A consegnarlo i fratelli Enrico e Martino Rosati, figli del compianto Ciro, e il sindaco di Grottaglie, Ciro D’Alò.