Mancano ancora pochi giorni e il calcio italiano si metterà nuovamente in moto. È passato poco più di un mese dal termine della stagione di calcio 2019-2020 e tutte le squadre professionistiche e dilettantistiche sono nuovamente al lavoro per prepararsi al meglio in vista del prossimo campionato. Dopo la retrocessione del Lecce, in Serie A non ci sarà nessuna squadra pugliese: i salentini ripartiranno dalla Serie B, mentre quattro compagini pugliesi si sfideranno nel Girone C di Serie C.

Il Lecce riparte dalla Serie B

Come detto, quest’anno in Serie A non ci sarà nessuna squadra pugliese a tenere alta la bandiera della nostra Regione. All’esito di un campionato nel complesso positivo, il Lecce non è riuscito a mantenere la categoria e i salentini ripartiranno dalla Serie B. La squadra, allenata in quell’occasione da Fabio Liverani, si era infatti resa protagonista di una stagione incoraggiante grazie al gioco offensivo e corale predicato dal tecnico laziale. Ciò, tuttavia, non è bastato a sopravanzare in classifica il Genoa e così i giallorossi sono stati costretti a salutare la Serie A dopo un solo anno. In vista della nuova stagione, in casa Lecce le sorprese non sono mancate, con la società che ha deciso di sollevare dall’incarico mister Liverani affidando la panchina a Eugenio Corini, allenatore che ben conosce la categoria. Corini è reduce da una esperienza poco positiva a Brescia anche se, a dirla tutta, è stato il tecnico più convincente dei tre che in questa stagione si sono avvicendati sulla panchina dei lombardi. A ogni modo, la società è già al lavoro per programmare al meglio la nuova stagione che i salentini dovranno affrontare senza il bomber Lapadula, andato a giocare in massima serie in quel di Benevento. Il presidente, grazie anche agli introiti derivanti dal contratto di sponsorizzazione biennale con Moby, sta facendo di tutto per allestire una squadra che sia in grado di tentare immediatamente l’assalto alla massima serie e non è un caso che al 15 di settembre, secondo le scommesse sportive, a quota 1,90, il Lecce sia considerata la principale indiziata per la promozione diretta in Serie A. Certo, vincere la resistenza di corazzate del calibro di Frosinone, Monza ed Empoli non sarà semplice ma siamo sicuri che i salentini se la giocheranno a testa alta contro ogni avversario.


In Serie C saranno Bari, Bisceglie, Foggia e Monopoli a rappresentare la Regione

Già quest’anno ci saremmo aspettati di trovare in Serie B il Bari del presidente De Laurentiis. Così, però, non è stato e all’esito di un campionato di Serie C estremamente equilibrato, ad avere la meglio nel Girone C era stata la Reggina del presidente Gallo. Neanche i playoff erano bastati ai galletti per agguantare la promozione in quanto i biancorossi erano stati costretti a piegarsi nella finale disputata contro la Reggio Audace che, quindi, è diventata insieme a Monza, Vicenza e Reggina la quarta squadra ad approdare in cadetteria. In ogni caso, il Bari proverà nuovamente l’assalto alla Serie B e la già competitiva rosa dell’anno passato è stata ulteriormente migliorata con giocatori che per la categoria rappresentano un lusso. Ciononostante, le polemiche in città sono all’ordine del giorno anche in considerazione del fatto che in queste settimane nel mondo delle tifoserie c’è particolare attenzione alla questione legata alle multiproprietà. Come se non bastasse, anche quest’anno il Girone C di Serie C è estremamente competitivo, con Foggia, Avellino, Ternana, Palermo, Catania e Casertana che si giocheranno tutte l’unico posto a disposizione in ottica promozione diretta. Proprio il Foggia è stata l’ultima ripescata in Serie C e i rossoneri tornano in terza serie dopo un anno tra i dilettanti. C’è enorme interesse, inoltre, nello scoprire cosa riusciranno a fare Bisceglie e Monopoli, con questi ultimi che l’anno scorso sono stati l’autentica rivelazione del campionato.

Dopo anni difficili, la Serie C sta finalmente tornando al suo meglio e nell’attesa che anche il Taranto ritorni ai livelli che più gli competono, questo campionato si preannuncia come uno dei più interessanti ed equilibrati degli ultimi tempi. In Serie B il Lecce punta con forza alla seconda promozione diretta degli ultimi tre anni e la sensazione è che i salentini abbiano davvero a propria disposizione tutti i mezzi per sognare in grande. Il progetto tecnico dei giallorossi è molto interessante e chissà che non possano riuscire a dar vita a un ciclo vincente.