Imprese possibili” è il nuovo concorso di idee lanciato da Finindustria, Holding di partecipazione di Confindustria Taranto, per sostenere i giovani, frequentanti di università e/o scuole medie superiori, e i laureati e/o diplomati, che intendono proporre idee di impresa.

Dopo il successo raggiunto lo scorso novembre nella giornata conclusiva del “Barcamper Start up Revolutionary Tour 2014” che ha visto la start up pugliese promossa da Finindustria tra i vincitori, la società lancia ai tanti giovani del territorio una nuova sfida imprenditoriale.

Il concorso di idee “imprese possibili” sarà presentato nel corso della prima puntata della omologa trasmissione televisiva che partirà il prossimo venerdì 06 febbraio alle ore 15.30 con diretta su Studio 100 a cura del Consorzio Quadrifoglio.

Ospiti della prima puntata “Giovani e innovazione. Creare un’impresa innovativa. Concorso Imprese Possibili” sono: Vito Pietro Chirulli della Finsea in qualità di Finanziatore-imprenditore nonché sostenitore dell’iniziativa e Maurizio Maraglino dello Studio Maraglino.

L’obiettivo dell’iniziativa del Consorzio Quadrifoglio, a cui Finindustria partecipa, è ridurre il gap e le difficoltà che si incontrano nel “trasformare la propria idea in impresa”. Nel corso delle varie puntate del programma si alterneranno imprenditori che racconteranno in prima persona la loro esperienza nel fare impresa ed istituzioni locali che illustreranno, secondo il loro punto di vista, quali sono le opportunità o i percorsi migliori che possano trasformare un’idea in impresa, e quindi in lavoro e futuro.

I giovani interessati a partecipare possono presentare la propria candidatura a partire dal 09 febbraio ’15 sul sito di Finindustria e su Facebook dalla fanpage ufficiale di Finindustria.

Le idee potranno essere presentate dal 13 febbraio 2015 al 13 marzo 2015.

La valutazione delle idee è affidata ad una giuria nominata da Finindustria; aspetto innovativo è la possibilità di votare le idee da facebook attraverso i “like”. Più “like” ricevono le idee più aumenta la possibilità di arrivare in finale.

Alla migliore idea presentata da giovani laureandi e/o laureati sarà offerta la possibilità di trascorrere una settimana a Roma, ospite di Luiss EnLabs, The Startup Factory, uno dei principali acceleratori d’impresa in Italia che insieme ad LVenture Group supportano le startup digitali nel processo di crescita e sviluppo.

Ai 6 giovani diplomandi e/o diplomati vincitori, invece, sarà riconosciuta l’occasione di partecipare ad uno stage estivo presso una imprese selezionata da Finindustria.

In questo momento di grande difficoltà per il nostro territorio, Confindustria Taranto intende offrire ai tanti giovani l’occasione di produrre idee innovative vincenti sulle quali avviare un percorso di crescita – conclude il presidente di Confindustria Taranto Vincenzo Cesareo.

Obiettivo del concorso imprese possibili è quello di mettere in rete, attraverso il Know-how di Finindustria, i giovani ad elevato potenziale con imprese innovative. Inoltre – continua il presidente di Finindustria Vito Pietro Chirulli – alla miglior idea di impresa sarà riconosciuta la possibilità di vedere a vicino come lavora uno dei più importanti incubatori di impresa del sud Italia, Luiss EnLabs, programma di accelerazione di start up di LVenture Group con il quale Finindustria collabora già da diverso tempo”.