PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802

Un tavolo tecnico per definire le azioni da intraprendere nell’ambito dell’Accordo di programma sui rifiuti agricoli. È quanto chiede CIA Agricoltori Italiani della Puglia che plaude a questo importante provvedimento per l’ambiente e per l’agricoltura. Grazie al primo Accordo di programma, approvato dalla Giunta regionale, d’intesa con Ager, Polieco e le associazioni di rappresentanza agricola, saranno individuati i centri organizzati di raccolta al fine di garantire la corretta gestione e la tracciabilità dei rifiuti agricoli di materie plastiche, semplificando gli adempimenti amministrativi a carico dei produttori agricoli. Gli obiettivi sono quelli di tutelare la salute delle persone e salvaguardare l’ambiente e l’attività agricola. CIA Agricoltori Italiani della Puglia e Movimento agricoltura sollecitavano, da tempo, un provvedimento per la gestione dello smaltimento dei rifiuti e si dichiaravano già disponibili a supportare e sensibilizzare gli operatori agricoli nell’utilizzo dei circuiti organizzati di raccolta per una corretta gestione dei rifiuti agricoli.

PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802

I teli di copertura dei tendoni: problema o risorsa?

Uno dei problemi che in questi anni è emerso in maniera sempre più evidente è l’impiego di teli plastici per la copertura dei tendoni di uva da tavola, oramai un vero e proprio “strumento di lavoro” sul cui impiego da anni si confrontano istituzioni, tecnici ed addetti alla produzione.

E’ oramai chiaro che i film plastici che si applicano a protezione dei vigneti di uva da tavola dalle calamità e dalle sempre più frequenti avversità climatiche sono essenziali per la salvaguardia della produzione ed inoltre estremamente utili al fine di migliorare la qualità e la stagionalità del prodotto. Essi non hanno alcun effetto negativo sull’uomo e sull’ambiente, anzi consentono una sensibile riduzione degli interventi con trattamenti di difesa, proteggendo la coltura ed il prodotto.

La ricerca costante e lo sviluppo di tecnologie avanzate, ha fatto sì che tra i migliori produttori di film plastici ci siano coloro attenti allo sviluppo e alla fornitura di teli 100% riciclabili.

Non mancano le perplessità, da quelle che contestano le temperature eccessive che si registrano d’estate sotto i tendoni e che mettono a dura prova la resistenza degli addetti alle varie lavorazioni sino al fatto che le smisurate distese monocromatiche formate dai teli cozzano non poco con la bellezza delle campagne, con la richiesta di conciliare in maniera sostenibile le vocazioni territoriali delle aree produttive con gli insediamenti naturali e gli aspetti paesaggistici.

Il problema più importante è quello relativo allo smaltimento dei teli plastici utilizzati in campo per le coperture, su cui si prosegue alla ricerca di una soluzione che possa mettere insieme convenienza economica, sicurezza operativa e rispetto ambientale.

“Smaltire in sicurezza”

CIA Agricoltori Italiani della Puglia – ricorda il presidente Raffaele Carrabba – grazie al fattivo interessamento da parte dell’assessore regionale all’Agricoltura Donato Pentassuglia e del presidente della quarta Commissione Francesco Paolicelli, aveva espresso il proprio favore verso un’iniziativa che mettesse gli agricoltori nelle condizioni di smaltire il materiale utilizzato nei campi a costi e con modalità più sostenibili, soprattutto attraverso accordi con i consorzi delle aziende di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Ad esempio – aggiunge il presidente – i teloni che coprono i vigneti svolgono una funzione fondamentale: proteggono le piante e sono utili al processo di sviluppo dell’uva.

La questione dei rifiuti va posta senza colpevolizzare né i produttori né uno strumento che, in quanto tale, deve essere utilizzato nel modo migliore e poi smaltito seguendo i dettami della normativa.

Per questo non possiamo che esprimere soddisfazione per questo accordo”.

PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802