Pubblicità

Sopralluogo odierno del sindaco Rinaldo Melucci presso le aree colpite dall’incendio a Marina di Taranto, per portare la solidarietà dell’amministrazione comunale a residenti e operatori, che già stanno compiendo sforzi importanti per ripartire dopo il lockdown, oltre che per ringraziare di persona gli addetti della Polizia Locale, stabilmente in servizio presso i nostri incantevoli luoghi di villeggiatura, che sono intervenuti prontamente e con efficacia nelle ore dell’incidente, evitando danno ben peggiori.

PubblicitàPubblicità

«Si stanno accertando le responsabilità di un simile atto – ha dichiarato il primo cittadino ionico a margine della sua visita -, indegno dell’impegno che l’intera comunità sta profondendo per l’immagine e un’economia alternativa di Taranto. Ma nessuno di noi vuole mollare, i risultati iniziano ad essere interessanti e saremo insieme in grado di vincere la battaglia contro il degrado e l’illegalità. Già da oggi si rafforzano i presidi della nostra Polizia Locale e gli interventi di “Kyma Ambiente – Amiu” per restituire in fretta decoro e sicurezza alla Marina di Taranto».

L’intervento dell’Assessore Gianni Cataldino

«Le pattuglie della Polizia Locale che si trovavano già nell’isola amministrativa per il consueto controllo del territorio, sono potute intervenire tempestivamente sul luogo dell’incendio avvenuto in territorio di Pulsano. Gli agenti hanno rapidamente allertato i Vigili del Fuoco e subito bloccato la circolazione stradale e si sono adoperati in operazioni di soccorso degli abitanti presenti sulla strada provinciale 122 ad una cinquantina di metri da Lido Checca. Alle donne e agli uomini della polizia locale rinnovo a nome mio e del sindaco Rinaldo Melucci il ringraziamento per il prezioso lavoro svolto e il plauso per come hanno soccorso le persone che in quel momento si trovavano per la strada o nel lido.
Inoltre i motociclisti dell Polizia Locale hanno fatto da apripista ai Vigili del Fuoco indirizzandoli nelle zone a maggior rischio per la gente. Durante questi ripetuti giri per allertare tutti gli abitanti, gli agenti della Polizia Locale Ivan Libera, Giovanni Mignano, Teresa Fanelli e Diego Dilonardo, coordinati dal sovrintendente Manlio Bozzò, hanno soccorso diversi anziani rimasti soli nelle ville che sono state evacuate: sono state più di un centinaio le persone allontanate dalle proprie abitazioni e messe in salvo. Tra queste una persona anziana era rimasta isolata a pochi metri dal fuoco impossibilitata ad allontanarsi perché con gravi difficoltà deambulatorie.
Non si conoscono ancora le cause dell’incendio, anche se purtroppo non si esclude essere dovuto al comportamento irresponsabili da parte di qualcuno. La Polizia Locale si conferma un corpo costantemente attento alla tutela delle persone e del territorio che si è mosso in perfetta sinergia con i Vigili del Fuoco di Taranto. Ancora grazie a nome della comunità a questi professionisti che dimostrano senso di abnegazione e del dovere su cui amministratori e cittadini possono fare sempre massimo affidamento».