Pubblicità

Il gruppo di lavoro dell’ADMO (Associazione Donatori di Midollo Osseo) di Grottaglie spegne la sua prima candelina.

PubblicitàPubblicità

Domenica prossima, 17 luglio 2016, l’ADMO Grottaglie festeggerà il suo primo anno di vita con una manifestazione pubblica che si terrà in via Risorgimento – Largo Immacolata, nei pressi del Castello Episcopio, a partire dalle ore 21,30. Per l’occasione, l’artista grottagliese Lorena Pizzoleo, in arte LOVAIN, terrà un concerto. Inoltre, sarà allestita una mostra fotografica a cura di Gessica Caramia.

«I motivi per festeggiare» dichiara Luigi D’Amore, referente del locale gruppo di lavoro dell’ADMO «sono duplici. Non solo perché l’ADMO Grottaglie festeggia il suo primo anno di attività. Ma anche perché dalla prossima settimana si potrà diventare donatori di midollo osseo direttamente qui a Grottaglie. Prima era necessario recarsi a Bari o a Brindisi per eseguire la tipizzazione. Ora, grazie all’impegno del presidente regionale ADMO Puglia, cav. Maria Stea, e alla disponibilità del dottor Francesco Caretta del centro trasfusionale del SS. Annunziata, l’ospedale di Taranto è accreditato come “polo di reclutamento” dei donatori di midollo osseo.

Quindi, gli adulti dai 18 ai 35 anni che vogliono diventare donatori di midollo osseo lo potranno fare direttamente a Taranto oppure contattando il gruppo di lavoro ADMO Grottaglie con autoemoteca del SS. Annunziata e personale qualificato».

Per il gruppo di lavoro ADMO Grottaglie si tratta, quindi, di un importante traguardo. Anche perché si tratta dell’unica associazione presente a Taranto e provincia.