Cosimo Romano
PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802

«In questi giorni in cui si celebrerà la festa dell’Unità a Grottaglie, che intende evidenziare i fasti di questa maggioranza con risultati evidentemente nefasti e dannosi per la popolazione grottagliese, sono tentato di sottoporre queste riflessioni alla cittadinanza come cittadino da sempre impegnato in politica ed oggi schierato nella coalizione di centro destra in Forza Italia.»

PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802

Lo scrive in una nota Cosimo Romano, che aggiunge: «Sulla stampa locale quella eterodiretta e non, il PD propone di rinunciare alle competenze degli assessori per rimpinguare il bilancio, per un risparmio di novantamila euro quando in effetti riduce allo stremo, tassando e tartassando, il popolo di Grottaglie, bue ed al contempo vacca magra per questa Amministrazione che qualche storico ricorderà come la peggiore dall’Unità d’Italia.

L’incapacità – afferma Cosimo Romano – viene in emersione ad esempio nella tassazione di Grottaglie per lo smaltimento dei rifiuti del 2013, dove un fantasioso condono comunale di circa trecento mila euro ha dimenticato di mettere all’incasso le sanzioni e gli interessi dei cittadini meno corretti, facendo ricadere tutto anche sulle fasce più deboli , con responsabilità quanto meno contabile dagli assessori al Sindaco, se non anche penali.

Oramai sul Comune poco è rimasto di pubblico, mentre tutti i dipendenti comunali vengono bistrattati e maltrattati, ed il cittadino vaga alla ricerca di attenzione del politicante di turno, i vari politici – tecnici aumentano le fila dei “clientes” di latina memoria, il cui ripasso non guasta al primo rappresentante di questa maggioranza.

Tutto questo – conclude Cosimo Romano – sarà sottoposto al vaglio del consenso popolare nelle prossime elezioni comunali, che mi auguro con appello di consiglieri comunali liberi e di buona volontà, possano essere anticipate per evitare una più pesante agonia a questa Città, che merita rappresentanze migliori in ogni ambito, a cominciare dall’Ente locale Regione, che ci vede assenti da trenta anni

PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802