La Woman Grottaglie cade 7-3 nella tana del Cus Cosenza dopo un primo tempo ben giocato e chiuso sul 3-2 per le calabresi che nella ripresa trovano due gol di fila che portandosi sul 5-2 e chiudendo praticamente la pratica con la Woman Grottaglie che trova il 5-3 con Carrubba e colpisce due pali: uno con Bergamotta e l’altro con Lacaita.

Locorotondo prova il quinto di movimento ma senza gli effetti sperati. Ora le biancoazzurre riposeranno per poi sfidare il Napoli e il recupero con Scaletta. Due match fondamentali.

Nel post gara queste le dichiarazioni del tecnico Antonio Locorotondo: “Peccato, dopo un buon primo tempo, molto equilibrato, nella ripresa abbiamo subito due gol in pochissimi minuti che ci hanno tagliato le gambe”.

IL CUS COSENZA: “Squadra arcigna e fisica che ha voluto fortemente il successo sfruttando, anche, un paio di nostre incertezze difensive“.

GLI ASPETTI: “Le ragazze fino al 5-2 sono state in partita giocandosela e creando occasioni. Dobbiamo crederci maggiormente anche quando subiamo un doppio svantaggio: spesso sembra che ci rassegnamo”.

iL RIPOSO: “Domenica non giocheremo analizzeremo questi impegni”.

TABELLINO CUS COSENZA-WOMAN GROTTAGLIE (3-2) 7-3 Reti: Merante (2) (C), Bergamotta (W.G.), Cataldo (C), Conte (W.G.), Galata, Fragola (2) (C), Carrubba (W.G.), Trimarchi CUS COSENZA: Aprile, Trimarchi, Merente, Cataldo, Galata, Stornino, Fragola, Arcuri WOMAN GROTTAGLIE: Trumino, Scarcia (K), Stante, Carrubba, Bergamotta, Lacaita, D’amico, Conserva, Conte F., D’ippolito, Soloperto, Cardolini. All. Locorotondo Ammonite: Stante (W.G.), Merente (C), Arcuri (C) Espulse: ne Spettatori: Gara a porte chiuse nel rispetto delle regole anti Covid