«Per 145 lavoratori di Taranto Isolaverde e per le loro famiglie è un giorno da festeggiare: entro trenta giorni inizieranno a lavorare grazie al progetto Verde Amico, fortemente voluto dal Commissario Vera Corbelli.» Lo rende noto un comunicato di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uil Fp.

«Il lavoro compiuto in questi tre anni – prosegue la nota sindacale, durante i quali non abbiamo mai mollato, nemmeno un solo giorno, servirà innanzitutto a ridare dignità: ai lavoratori e al territorio tarantino. Il progetto Verde Amico avrà durata di dodici mesi e avrà un costo di sei milioni di euro, in parte sostenuti dalla Regione Puglia, che si occuperà della formazione. Un obiettivo raggiunto grazie al lavoro congiunto di lavoratori e sindacati e dei vari enti che hanno responsabilità sulla vicenda, a cominciare dal viceprefetto Michele Lastella, quindi Leo Caroli della task force regionale, Gianni Stasi, Stefano Basile e Sandro Indelicato, l’assessore regionale Sebastiano Leo e il presidente di Infrataras Salinas. Non per ultima la dottoressa Vera Corbelli, commissario straordinario per le bonifiche.

Dal Mar Piccolo – conclude la nota di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uil Fp – potrebbe ricominciare la risalita del territorio, un piccolo passo nel verso giusto, ma come sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uil Fp auspichiamo che i restanti lavoratori non vengano lasciati indietro