I cellulari come comunicazione immediata, ma anche e soprattutto come business. Le telefonate e i messaggi non costituiscono più la fetta maggiore di utilizzo da parte degli utenti degli smartphone, anche perché spesso vengono sostituite da applicazioni che ne replicano le potenzialità. Con la differenza di offrire il servizio gratuitamente. Il business dei cellulari si sviluppa ora tramite le app?

Il trend degli ultimi mesi sembra confermare quest’ipotesi. Le compagnie telefoniche propongono ai clienti più giovani pacchetti di offerte con cui i vecchi servizi passano in secondo piano per avere più internet da sfruttare. WhatsApp sta superando i classici messaggi di testo, con il vantaggio di non avere neanche la minima spesa. Così come per le chiamate, che vengono rimpiazzate in modo graduale da Skype, Line o altre app simili. La capacità per le aziende di proporre nel mercato dei cellulari un’applicazione efficace è quindi spesso determinante per la buona riuscita di un prodotto. Raggiungere il pubblico nella loro tasca è la via più semplice e immediata, proprio perché il telefono è diventato l’oggetto più utilizzato.

Chi è riuscito a comprendere e sfruttare a proprio vantaggio il cambiamento è il settore del gioco d’azzardo, da sempre uno dei più rapidi nell’adattarsi ai canali di comunicazione del momento. Quando i primi giochi per smartphone hanno iniziato a riscuotere un successo tanto importante da lanciare i creatori verso l’Olimpo del business, il gambling ha capito che quella era la pista da battere. Ed è iniziata la corsa agli armamenti, la battaglia per offrire l’applicazione più comoda agli utenti. In questa direzione sono stati fatti passi enormi, grazie alla tecnologia dell’ “Html5”. Tra i primi operatori ad attuare questo cambiamento tecnologico troviamo l’azienda italiana 32Red, che ha implementato sulla sua piattaforma online un linguaggio utile per tutti gli utenti che sfruttano dispositivi mobile per interfacciarsi al gioco. Alla praticità dell’Html5 si associa anche una elevata qualità di gioco, sia in termini di gameplay che di grafica, come potete riscontrare ad esempio giocando alla roulette di 32Red, che rappresenta solo un esempio di quanto il business online sia collegato all’efficacia delle applicazioni. Oggi è possibile giocare a slot machine, roulette, poker, blackjack e qualsiasi altra specialità dell’azzardo tramite il proprio cellulare. In qualunque luogo, in qualunque momento. Basta avere una connessione e un minimo di tempo libero, a volte anche solo i dieci minuti di attesa del treno in costante ritardo. Internet arriva su quasi tutti i pc, e ormai su ogni cellulare. Tanto che ora la battaglia è stata dirottata sui bonus di benvenuto, data la fitta varietà di offerte.

Raggiungere i propri clienti sul cellulare deve dunque diventare l’obiettivo di buona parte delle aziende, in diversi settori. Lo hanno capito i giornali, che si sono adeguati al digitale e hanno creato applicazioni spesso ancora a pagamento. Persino le poste ora permettono di prendere il numerino con la coda tramite il proprio smartphone, da cui si possono gestire i diversi movimenti del proprio conto. Così come Amazon e IBS, le industrie degli acquisti del futuro che hanno investito molto nel presentare il loro servizio in comode app. In un’epoca in cui si può avere tutto (quasi) subito, riuscire ad arrivare prima degli altri è fondamentale. Ecco perché i cellulari sono il business del futuro, e in parte del presente. Le case di scommesse lo hanno capito subito, e hanno effettuato la loro puntata. Difficile che a sbagliare sia chi fa previsioni per me