“So bene cosa significa vivere solo per combattere una malattia e sentirsi in esilio. Mio figlio Elio per sei anni è stato curato in un nosocomio di Padova, abbiamo affrontato anche due trapianti di midollo. Nonostante il momento difficile sono stata fortunata: ho consentito al mio piccolo di vivere in una abitazione dignitosa, circondato da cose belle per alleviare la sua sofferenza.

I bambini ammalati devono vivere nel modo più normale possibile”. Quella di Donatella Di Summa è una delle voci delle Mamme di Taranto, che sarà protagonista del progetto «Home» di Trenta Ore per la Vita grazie al Magna Grecia Awards, la cui Ventunesima edizione si terrà domani, sabato 26 maggio, a Bari. L’iniziativa è stata illustrata alla stampa: un gruppo di mamme tarantine, sostenuto dagli organizzatori del Premio, “adotterà” una delle dieci case-famiglia in costruzione a Bari che costituiranno un villaggio della solidarietà: le abitazioni ospiteranno i piccoli pazienti oncologici e le loro famiglie, bisognose di sostegno strumentale e psicologico nel corso delle cure. “Da due anni – sottolinea il fondatore del Magna Grecia Awards, lo scrittore Fabio Salvatore – abbiamo abbracciato il progetto Home, per dare una residenza ai bambini sotto terapia nei reparti di oncologia, bisognosi del supporto familiare. Trenta ore per la vita sta realizzando case dell’accoglienza in tutta Italia: una sta sorgendo a Bari, già completata al 40 per cento”. Oltre a sostenere la tradizionale raccolta fondi (progetto Charity), il Magna Grecia Awards, “assieme ad un gruppo di madri tarantine – prosegue Salvatore – ha deciso di adottare una delle dieci casette. Abbiamo già avvisato Lorella Cuccarini, promotrice del progetto: è stata entusiasta e ci ha ringraziato. Raggrupperemo una filiera di imprenditori del territorio che ci darà una mano: sulla porta dell’alloggio sarà apposta la targhetta “casa donata dalle mamme di Taranto”. Questo è un piccolo segno di rinascita per un territorio così sofferente”. Il progetto “Home-Trenta Ore per la Vita”, con le mamme di Taranto protagoniste, sarà lanciato domani sera, in occasione del XXI Magna Grecia Awards, presso l’Auditorium Nino Rota di Bari, dove Fabio Salvatore  condurrà lo spettacolo assieme a Yuri Gordon Sterrore, star di Youtube e alla madrina Lorella Cuccarini. Sul palco sfileranno i premiati nel nome della grande arte della Magna Grecia: Giovanni Caccamo, Renzo Rubino, Roy Paci, Diodato, Margherita Buy, Virginio Marchioni, Chiara Francini, Cristiano Caccamo, Sveva Alviti, Enzo Iacchetti, Piero Chiambretti, Flavio Insinna, Tiziana Ferrario, Gino Castaldo, Anna Dello Russo, Casa Surace ed Eugenio Scotto.