Da Ariosto a Leopardi. Un itinerario culturale che parla il linguaggio letterario, estetico, pedagogico, delle scienze applicate. Il Liceo “Giuseppe Moscati” di Grottaglie occupa un posto di primo piano nelle attività di LIBRIAMOCI del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Centro per il Libro e la Lettura – con delle proposte attinenti le linee della progettazione di LIBRIAMOCI 2016, riferite ad un articolato percorso tra Istituti scolastici, alunni, territori, docenti con l’obiettivo di percorrere la strada di una educazione alla lettura grazie alla conoscenza speculare e didattica di autori come Ariosto, Cervantes e Shaekespeare.

Il Liceo Moscati, con la dirigenza di Anna Sturino, ha sviluppato dei percorsi legati ai moduli pedagogici e formativi, il cui obiettivo è anche quello delle relazioni con altri organismi istituzionali territoriali e nazionali.
Infatti la manifestazione che darà il via al Progetto ha come titolo FURIOSAMENTE, nel quale la presenza di questi grandi autori, di cui quest’anno ricorrono le celebrazioni che il Mibact ha messo in moto e svilupperà nel corso dei mesi sino ai primi mesi dell’anno prossimo, e si svolgerà mercoledì 26 ottobre nell’Auditorium di via Pisanelli del Liceo.
Al Progetto sono stati coinvolti, con il coordinamento del Dipartimento di Lettere guidato dalla professoressa Marilena Cavallo, le Sezioni del Classico, Scientifico, Linguistico, Scienze umane, Scienze applicate.

La Manifestazione avrà una “andatura” comparata sia attraverso gli autori posti in osservazione sia grazie al coinvolgimento dei docenti che hanno contribuito alla realizzazione delle attività: Cavallo – Leo – Russo – Falcolini – Izzinosa – Corbacio e Eliana Pappadà con una terza media dell’Istituto “Madre Teresa Quaranta” che compartecipa con una lettura del “Don Chisciotte” per creare un ponte dal nome “POESIA” tra scuole e ragazzi di età diverse.
La giornata, che avrà inizio alle 10.30, sarà molto ricca e vedrà la presenza dell’attrice Raffaella Caso, la quale leggerà brani di Ariosto e Leopardi. Uno dei temi conduttori è, appunto, la luna. Ovvero “La luna da Ariosto a Leopardi”. Un tema affascinante che vede insieme la presenza di una forza metaforica importante all’interno dei processi letterari dell’estetica della parola e dell’immaginario.

Gli allievi hanno lavorato con acume e peculiarità proprio su questo argomentare. Dalla 3^ Media Madre Teresa Quaranta alla 2^C dello Scientifico, dalle 3^ e 4^ A delle Scienze umane alla 3^ B Scienze umane, dalla 4^ B Scienze applicate alla 4^ del Classico. Mentre in contemporanea nella Sala computer di via Ennio saranno impegnati, per lo stesso Progetto, la 3^ e la 5^ del Linguistico.
Come si può notare si tratta di una visione progettuale complessiva che avrà una sua rilevanza in campo nazionale in una stretta sinergia con il Centro per il Libro e la Lettura del Mibact.

Perché FURIOSAMENTE? Saranno gli allievi a specificarlo ma è chiaro che legare Ariosto, Cervantes e Shaekespeare è un segno di grande maturità e di competenza da parte dei docenti di un Liceo che è tra i più significativi per le attività culturali nel contesto italiano.
Ariosto, di cui ricorre il V centenario della prima edizione dell’ORLANDO FURIOSO, resta un caposaldo che condurrà direttamente a Luigi Pirandello nel suo ottantesimo anniversario della morte. Su questi temi il Liceo Moscati può considerarsi riferimento di dialettiche tra cultura, scuola, territorio ed educazione.