L’Italia è il paese europeo con una percentuale di imprenditrici agricole (32%) più alta rispetto alla media Ue, che risulta essere pari al 28%.

Questi i dati che emergono dallo studio commissionato dall’Europarlamento. Le donne -riporta ANSA AgriUe- nelle aree rurali dell’Ue sono meno del 50% della popolazione totale, rappresentano il 45% della popolazione economicamente attiva e circa il 40% di loro lavora in aziende agricole familiari. Nelle regioni rurali, la percentuale di donne che lavorano in proprio è circa il 38%. Il maggior numero si trova in Francia, Germania e Italia. A marzo 2019, in Italia il numero delle imprese attive a conduzione femminile sia agricole che alimentari è stato pari a 223.955. Di cui il 93% risulta essere attiva nelle coltivazioni agricole e nella produzione di prodotti animali.