foto Social Maria Grazia Chianura

A pochi giorni dalla sua presentazione alla città e dall’attivazione del servizio si blocca, di già, l’eco-compattatore installato su Piazza Verdi.

Un cartello con scritto “lo hanno già rotto” è stato affisso sulla parte frontale della casetta e un nastro nero avvolge la struttura che per il momento è fuori servizio. “Sono state introdotte delle sbarre di ferro rendendolo inservibile per qualche giorno – informa l’Assessorato all’Ambientenon lo ha rotto del tutto, quindi non avrà questa soddisfazione. Se qualcuno avesse visto qualcosa, in attesa dei risultati delle telecamere, farebbe cosa utile a darne notizia alle forze dell’ordine. Nonostante questo, i tecnici sono già all’opera per restituire questo servizio alla collettività“.

A breve quindi si potrà risalire agli autori di questo insano gesto visto che questi sono presidiati, controllabili e monitorati con dispositivi di vigilanza installati e mantenuti a cura e spese da parte della ditta che si occuperà del servizio per 5 anni. Misura necessaria e prevista proprio al fine di evitare che presso gli stessi vi sia abbandono incontrollato di rifiuti o azioni di vandalismo.

Quello di Piazza Verdi è solo una delle 15 macchine automatizzate di ultima generazione che sono state installate sul territorio: selezioneranno e ridurranno il volume di bottiglie in Pet, flaconi, e lattine in alluminio.

Ad ogni conferimento rilasciano in cambio uno scontrino sul quale è indicato un valore che corrisponde a un buono sconto da spendere nei negozi convenzionati. Secondo le informative dell’azienda installatrice gli Enti Pubblici possono creare e pianificare strategie politiche mirate, e i commercianti possono orientarsi verso scelte di marketing sempre più efficaci. Ad esempio il Comune potrà decidere di premiare le famiglie più virtuose, mentre un centro commerciale saprà sempre quale tipologia di prodotto vende di più. Dove e a chi.

 

Decoro Urbano

Oggettivamente l’installazione sulle piazze risulta esteticamente antipatico. Un esempio su tutti è quella su Piazza Verdi. Una zona che già necessità di un urgente lavoro di maquillage e che, con l’installazione di questa casette, abbassa ancora di più il suo profilo estetico.

Ideale sarebbe che siano installate nei pressi dell’Isola Ecologica. In zone quindi dedicate a raccogliere e accogliere già i cittadini che conferiscono in modo adeguato.