«L’Autorità portuale di Taranto presenterà le sue osservazioni contro la delibera del Consiglio Comunale che ha escluso dal piano regolatore l’allungamento del pontile. Si tratta dell’ennesima certificazione della miopia del Comune di Taranto che non si rende conto del danno che farebbe non a Tempa Rossa, ma al porto e alla sua sicurezza oltre che all’intera città». Lo dichiara il consigliere regionale di Forza Italia, Pietro Lospinuso.

«L’allungamento di 350 metri del pontile – aggiunge Lospinuso – è un’infrastruttura attesa da tempo a Taranto e di grande rilevanza strategica. Basti pensare che ci sono porti che devono la loro fortuna proprio alla lunghezza dei pontili che incentivano il traffico navale.

La variante al piano regolatore per bloccare Tempa Rossa provocherà un danno consistente all’attività portuale e bene ha fatto il comitato portuale a conferire mandato all’Authority.

Mi auguro che si ponga rimedio a questo disastro – conclude Lospinuso – e che si possa riprendere il percorso di coerenza che ha portato Comune, Provincia e Regione ad esprimere pareri positivi anche sull’investimento Eni, per poi fare marcia indietro oggi condannando Taranto a perdere altre opportunità».