enel
Pubblicità in concessione a Google

I servizi di controllo del territorio hanno permesso di constatare come siano sempre più frequenti i furti di energia elettrica. Al riguardo, numerosi sono gli accertamenti effettuati dai Carabinieri della Compagnia di Taranto, con l’ausilio di personale Enel, i quali stanno eseguendo verifiche finalizzate a riscontrare il corretto funzionamento dei contatori dell’energia elettrica nonché ad accertare eventuali manomissioni degli apparecchi presenti presso esercizi pubblici, commerciali ed abitazioni private.

Pubblicità in concessione a Google

In tale contesto, i militari della Stazione di Taranto Principale hanno denunciato in stato di libertà, per furto aggravato continuato, un uomo di 49 anni ed una donna 41enne, originari e residenti a Taranto, titolari di una macelleria del centro cittadino. I controlli hanno evidenziato analoghe dinamiche ovvero l’uso di marchingegni magnetici apposti ai contatori Enel tramite i quali ci si collega abusivamente all’impianto elettrico pubblico: durante gli accertamenti infatti, i militari hanno constatato che gli indagati riducevano i consumi grazie all’applicazione di un magnete installato sul contatore dell’energia elettrica. Entrambi sono stati denunciati in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria ed il magnete è stato sottoposto a sequestro.

Pubblicità in concessione a Google