“L’ondata di maltempo che sta interessando il nostro paese con temporali e piogge torrenziali, conseguenza dei gravi cambiamenti climatici in atto, ha colpito anche la nostra Regione, provocando ingenti danni sia strutturali che ambientali.

In particolare nelle provincie di Brindisi e Taranto, dove ai molteplici incidenti, crolli di monumenti storici, cornicioni e balconi, allagamenti, si aggiungono danni assai consistenti al comparto agricolo, che oggi appare letteralmente in ginocchio.  

I danni appena rilevati, ancora non quantificati nella loro esatta portata, si sommano infatti ad un quadro già fortemente compromesso dalle avversità climatiche dell’ultimo anno, che ci consegna uno stato drammatico in particolare per la viticoltura oltre che per l’olivicoltura, settore già colpito dalla Xylella e di vitale importanza per il nostro territorio” queste le parole del deputato Gianpaolo Cassese.

“Il collasso del mondo agricolo va assolutamente contrastato anche per le ripercussioni che ciò ha sul piano socio economico. Per questo chiediamo alla Giunta regionale, in particolare all’assessore con delega alla protezione civile, di attivarsi immediatamente per effettuare una ricognizione dei danni ed intervenire con ogni azione necessaria non solo a sostenere i Comuni e i cittadini colpiti da questa tremenda calamità naturale, ma a tutela del comparto agricolo e del tessuto produttivo delle zone interessate. Agricoltori e imprenditori non possono essere lasciati soli” aggiunge Cassese.

“La Regione deve predisporre con urgenza e rapidità sia azioni di emergenza, sia azioni nel medio e lungo periodo. E’ inaccettabile che episodi climatici oramai prevedibili debbano produrre danni che, con interventi adeguati di messa in sicurezza del territorio, potrebbero essere evitati.”