La Giunta regionale pugliese chiede il riconoscimento dello stato di avverse condizioni meteorologiche e l’accesso al Fondo di solidarietà nazionale per i danni causati dalla grandinata del luglio scorso, che ha colpito gravemente i terreni agricoli e le colture di vaste aree della provincia di Taranto.

Inoltrata la richiesta al Ministero

L’esecutivo regionale ha varato una proposta urgente al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali di declaratoria delle eccezionali avversità atmosferiche, autorizzando così l’accesso al fondo finanziario per sostenere quei territori del Tarantino che sono stati minati dalla grandine.

Ai danni e disagi provocati alle imprese agricole dalla epidemia di Covid-19, nel territorio della provincia di Taranto si aggiunsero nel luglio scorso eventi meteorici avversi per i quali è stato avviato, a seguito delle segnalazioni di danno pervenute dai Comuni e dalle Organizzazioni professionali agricole, l’iter previsto dalle norme in materia.

Il Servizio Territoriale di Taranto, effettuati i necessari sopralluoghi per rilevare il tipo, la natura e l’entità del danno, ha accertato che per alcuni comuni della provincia di Taranto è stata riscontrata una perdita di produzione che supera il 30% della produzione lorda vendibile ordinaria; perciò, sussistevano le condizioni per formulare la proposta di declaratoria dell’eccezionalità dell’evento avverso al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali per l’emanazione del decreto.

“Difendiamo il territorio”

L’iniziativa – spiega in una nota Mino Borraccino, assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia – è stata approvata e condivisa dal sottoscritto, in qualità di componente della Giunta con delega allo Sviluppo Economico; ritengo, infatti, importante, che la Regione Puglia si spenda in difesa dei territori colpiti, affinché – attraverso la declaratoria e l’accesso al Fondo – si possa trovare parziale ristoro alla crisi che caratterizza il mondo agricolo, già pesantemente messo in ginocchio da alcuni effetti del blocco della pandemia da Coronavirus dei mesi scorsi.

Con il provvedimento, la Giunta regionale avanza al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali la proposta di declaratoria delle eccezionali avversità atmosferiche quali grandinate luglio 2020 per i territori dei Comuni della Provincia di Taranto al fine dell’accesso al Fondo di Solidarietà Nazionale in favore delle ditte beneficiarie colpite dalla calamità.

Con un successivo provvedimento – conclude Borraccino, si definirà il dettaglio dei territori colpiti dall’evento.”