Dieta-alimentare-salute

Quante volte abbiamo iniziato una dieta senza riuscire a portarla a termine, o perché venute meno le motivazioni che l’hanno fatto iniziare o perché ci sentivamo deprivati di qualcosa? Non tutti infatti dal solo pezzo di carta con l’indicazione delle quantità e della qualità degli alimenti da assumere, sono abbastanza stimolati a perdere peso e quindi a migliorare il proprio benessere.

Ciò avviene poiché il cibarsi tiene conto non solo della fame in senso stretto, ma di pensieri, emozioni, tradizioni, abitudini, contesto e persone con cui ci si trova a mangiare. Di fondamentale importanza per il raggiungimento del successo, è cambiare il proprio “modo di pensare” in relazione al cibo, imparare a pensare come pensano le persone che godono di una buona forma fisica, per le quali mangiare bene insieme ad un adeguato livello di attività fisica, rappresentano il mezzo per mantenersi in forma, senza farsi mancare di tanto in tanto il piacere di gustare un buon gelato o una pizza in compagnia degli amici.

Alcune persone quando sono preoccupate mangiano per scaricare lo stress, ciò provoca un momentaneo sollievo, ma dopo aver digerito le preoccupazioni ritornano, per cui si avrà di nuovo bisogno di mangiare. Così facendo si instaura un circolo vizioso che porta ad accumulare peso e quindi ad avere una preoccupazione in più.
Come rompere questo circolo vizioso? Con l’attività fisica che sposta le energie dalla testa alle gambe e che tra l’altro ci aiuta a controllare il peso e quindi ad avere una preoccupazione in meno. Infatti le persone che godono di buona forma fisica quando sono preoccupate si muovono più del solito per scaricare la tensione.

Scopo ultimo di qualunque dieta dimagrante dovrebbe essere operare in maniera autonoma le proprie scelte alimentari nei vari contesti che si possono presentare, e di essere in grado di distinguere tra la fame fisiologica e la “fame emotiva”, capaci di contrastare quest’ultima senza sentirsi deprivati di nulla, ma anzi gratificati dall’aver fatto ciò che bisognava fare per avere e mantenere nel tempo un’ adeguata, salutare e perché no… una piacevole forma fisica.

 

 

Ricordiamo ai lettori che il contenuto di questi articoli ha una valenza generica e generale, e non può sostituire il parere del proprio medico relativamente a specifiche patologie o casi individuali, chiunque invece desideri ricevere una consulenza personalizzata in merito a diete, regimi alimentari e consulenza nutrizionale può rivolgersi direttamente al dott. Fabio Argentina, Biologo Nutrizionista, i cui recapiti sono disponibili sul sito http://ilnutrizionista.weebly.com/ (N.d.R.)