L’Amministrazione comunale di Grottaglie organizza il XXVI Concorso di Ceramica Contemporanea MediTERRAneo.

La partecipazione al XXVI Concorso di Ceramica Contemporanea MediTERRAneoche si svolgerà a Grottaglie presso il Castello Episcopio, dal 29 giugno al 29 settembre 2019, è aperto ad artisti singoli o associati che operano nel settore ceramico con provata esperienza.

E’ ammessa l’esecuzione con qualsiasi tecnica ceramica, senza alcun vincolo tematico. Ogni autore può presentare un massimo di due opere. Non saranno ammesse opere fuori concorso. E’ fatto obbligo agli artisti di dichiarare che le opere presentate sono di loro proprietà, realizzate negli ultimi due anni e non presentate ad altri concorsi. In assenza dei requisiti la Segreteria organizzativa si riserva la facoltà di escludere l’opera dall’esposizione.L’opera premiata confluirà nella sezione contemporanea del Museo della Ceramica.

Come partecipare

Le schede di adesione dovranno essere accompagnate dalle immagini delle opere a concorso, dal curriculum dell’artista, da un portfolio di almeno n. 15 immagini di opere realizzate dall’artista e dall’autorizzazione ad esporre l’opera oltre il 29 settembre 2019 in caso di proroga della chiusura.

Le stesse dovranno essere inviate tramite e-mail all’indirizzo infopoint@comune.grottaglie.ta.it, entro il 25 maggio 2019.
Le immagini delle opere dovranno essere realizzate in formato professionale su sfondo neutro bianco e in formato TIF o JPG di dimensioni superiori a 5Mb (300 dpi, base 20 cm) e inviate tramite wetransfer nominando i file fotografici ed indicando cognome e nome (dell’artista) e numero di sequenza dell’immagine.

La qualità fotografica delle opere dovrà essere tale da consentire una visione complessiva chiara e una lettura definita della tridimensionalità, se presente.

La Giuria

La Giuria, a suo insindacabile giudizio, deciderà sull’ammissibilità delle opere partecipanti al XXVI Concorso di Ceramica Mediterranea, selezionate sulla base dell’immagine fotografica allegata alla scheda di adesione e comunicherà le opere selezionate entro il 31 maggio 2019.

Solo per le opere premiate o segnalate si procederà a formale motivazione del giudizio.

La Giuria che dovrà selezionare le opere e assegnare il premio sarà presieduta dal Sindaco o suo Delegato e composta da: Lorenzo Madaro, Curatore e Critico d’Arte e Docente dell’Accademia di belle arti di Lecce; Crispino Lanza, Docente di Design Politecnico di Bari e Membro Direttivo del Distretto Puglia Creativa; Michele Guido, Artista;
Susanna Torres, Responsabile Progetti Europei Fondazione Pino Pascali.