Il Comitato Calore della ASL TA ha effettuato la segnalazione di allerta Caldo per la condizione di LIVELLO 3 per i giorni 29-30-31 Agosto, 01 Settembre 2019.

Il livello 3 (ondata di calore) si riferisce a condizioni meteorologiche a rischio che persistono per tre o più giorni consecutivi e per le quali è necessario adottare gli interventi di prevenzione mirati alla popolazione a rischio. L’allerta viene inviato ai Distretti Socio Sanitari che provvedono a trasmettere l’informativa: ai Sindaci dei comuni di competenza; ai Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta e alle sedi di Continuità Assistenziale (Guardia Medica). Viene, inoltre, inviato ai Presidi Ospedalieri (per l’approntamento delle misure relative ai ricoveri) e al Servizio Emergenza 118.

Dal 2 settembre scoppia l’autunno

Ultimi giorni di caldo e afa. Weekend: tuoni, fulmini e rovesci non mollano l’Italia e da Domenica le temperature iniziano a diminuire. PROSSIMA SETTIMANA: l’autunno sale in cattedra, arriva un ciclone colmo di Bora, Maestrale e maltempo diffuso. ll quadro meteorologico generale comincia a dare importanti segnali verso una ormai confermata svolta stagionale. Le alte pressioni che per settimane hanno portato tanto caldo e afa sull’Italia, cominciano infatti a cedere e ne sono la testimonianza i temporali che giorno dopo giorno si fanno sempre più diffusi: così sarà anche nel prossimo futuro. Siamo dunque a confermare uno STOP dell’Estate per effetto di un’importante BURRASCA che, con il suo carico di pioggia, temporali e grandine, colpirà praticamente tutto il Paese, provocando anche un clima decisamente più freddo.

Già lunedì 2 Settembre sarà il momento di rispolverare le felpe e, per chi non l’avesse già fatto in questi giorni, anche l’ombrello. Un fronte d’aria fredda scenderà infatti di gran carriera dall’Europa settentrionale, pronto ad investire l’Italia. Il tempo peggiorerà fin da subito al Nord con piogge, forti temporali, grandine e anche un deciso rinforzo dei venti di Bora e di Maestrale. Saranno proprio le correnti fresche occidentali che andranno ad alimentare la già presente area ciclonica sul basso Tirreno, con un conseguente peggioramento delle condizioni sulle regioni centro-meridionali. Nubi e precipitazioni saranno all’ordine del giorno, con termometri in picchiata.

Tra martedì 3 e mercoledì 4, la fase burrascosa si andrà a concentrare soprattutto al Centro-Sud. L’area di bassa pressione sul basso Tirreno si muoverà gradualmente verso lo Ionio continuando a condizionare negativamente il meteo sulle regioni centro-meridionali. Temperature in ulteriore calo al Centro-Sud.