Michele Santoro - Archivio GirWebTV

Michele Santoro ha pubblicato sui social un suo messaggio a seguito del risultato del ballottaggio del 19 giugno che lo hanno visto sconfitto rispetto a Ciro D’Alò, nuovo Sindaco di Grottaglie. Questo il testo integrale:

E’ stata una campagna elettorale intensa.
Ho incontrato tanti cittadini. Ho parlato con tanti grottagliesi.
Un itinerario tortuoso, percorso però per intero, fino alla fine, senza timori ma, con la testa sulle spalle e la schiena dritta.

Questa mattina Grottaglie si è risvegliata con un nuovo Sindaco. A lui dedico il mio sincero augurio e un incoraggiante buon lavoro. Mi auguro che il suo programma trovi riscontro nel mandato di governo. Da parte mia troverà un serio consigliere di minoranza. Determinato, concreto e convinto che tutte le azioni e le attività poste in essere per il bene della città di Grottaglie troveranno riscontro e approvazione. Bisogna risollevare Grottaglie. Farla tornare al suo splendore. Bisogna ripartire dalla gente, dal sostegno alle fasce deboli, a quelle più in difficoltà.

Un doveroso ringraziamento a tutti i candidati che hanno scelto di sostenere la mia candidatura. 
Un sincero grazie anche all’intera squadra che mi ha supportato. Un caloroso abbraccio ai 5.074 grottagliesi che hanno espresso la volontà che io fossi Sindaco: la vostra stima mi gratifica e mi rende consapevole di aver costruito un buon progetto per la nostra Grottaglie.

Come possibile, dai banchi dell’opposizione, cercherò di portare all’attenzione del Sindaco e dell’Amministrazione le nostre idee, i nostri progetti. La mia sarà un opposizione costruttiva, mi auguro però di ricevere aperture e ascolto.

Solo con il lavoro di tutti la città potrà risollevarsi e tornare a splendere.