luglio 2016, Santoro si incatena sotto l'ospedale

“Oggi termina la cosiddetta emergenza estiva, quel provvedimento che ha determinato la chiusura del punto nascite e il ridimensionamento del pronto soccorso nell’ospedale di Grottaglie. Da domani, visti gli accordi che il Sindaco Ciro D’Alò ha preso con l’ASL, si riapriranno i due reparti chiusi e ridimensionati nel periodo estivo. E’ quello che ci auguriamo tutti, ma se cosi non dovesse essere saremo costretti a registrare il fallimento della politica amministrativa messa in atto dal nuovo Sindaco di Grottaglie.” E’ quanto dichiara Michele Santoro.

“Su suo suggerimento mi sono fidato di quanto promesso e sospesi la mia azioni di protesta con l’incatenamento davanti ai cancelli principali del nosocomio grottagliese. Mi aspetto che ora alle promesse seguano le azioni concrete.” Aggiunge Santoro. “L’atto deliberativo presupponeva la chiusura, assolutamente temporanea, dei reparti fino alla data odierna. In un vertice in Prefettura il Sindaco accolse l’atto sottoscritto davanti al Prefetto in cui c’era l’impegno di riaprire i reparti dal primo ottobre. Tutta la città e tutto il comprensorio si aspettano che da domani l’ospedale San Marco di Grottaglie ritorni a pieno regime, con le riaperture del punto nascita e del pronto soccorso.”  Conclude Santoro.