La città di Grottaglie si è divisa. Una profonda spaccatura sta lacerando amicizie e forse anche parentele. Il motivo di questa discussione è l’arrivo e la successiva accoglienza nella nostra città dei migranti provenienti dai Paesi del Mediterraneo.

Sui social sono scoppiate discussioni tra chi sostiene l’accoglienza dei migranti anche nella nostra città e chi invece non condivide affatto questa situazione. Non ricordiamo negli ultimi anni un tema che abbia raccolto cosi tante prese di posizioni, giudizi, considerazioni. Ognuno lo sta facendo mettendoci la faccia, il proprio nome.

Molti grottagliesi stanno scrivendo. Esprimendo anche stati d’animo.Alcuni lo fanno dietro ad uno schermo. Altri lo fanno direttamente dal Palasport S.Elia.

In questa DISCUSSIONE (CLICCA QUI), una delle più commentate.

C’è chi ha paura che essi siano portatori di malattie. C’è chi accusa il governo italiano, chi l’Europa e chi il sindaco Ciro Alabrese. C’è chi dice che ci porteranno via il lavoro. C’e chi ha paura che possano rubare.

C’è poi chi li sta accogliendo. Chi è li a prendersene cura. Chi li sta dando da mangiare. C’è chi sta portando la biancheria, chi sta portando detergenti e carta igienica. C’è chi ha regalato loro dei palloni da calcio per potersi svagare. C’è chi ha giocato e sta giocando insieme a loro.