Cosimo Annicchiarico, consigliere comunale del gruppo “Poliέtica”, recentemente dichiaratosi indipendente dalla maggioranza in cui era stato eletto nella recente competizione amministrativa, ha rivolto una interpellanza al Sindaco ed al Presidente del Consiglio Comunale di Grottaglie relativa ai festeggiamenti del 4 novembre.

Annicchiarico chiede nella sua interpellanza di “conoscere quali ragioni hanno portato la nuova Amministrazione Civica ad approntare uno stantio programma della Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, così rinunciando a conferirle il giusto spirito di religiosità laica, che avrebbe consentito di favorire nella comunità quel  “idem sentire de re pubblica , proprio delle ricorrenze civili.

Infatti – prosegue nella sua interpellanza Mimmo Annicchiarico, a parere dello scrivente, si è trattato di una celebrazione, in cui aspetti più consoni ad una funzione religiosa d’impronta confessionale e contributi scolastici (tranne qualche eccezione), frettolosamente assemblati, hanno finito per prevalere rispetto a quelli cui spettava istituzionalmente il compito di esporre più documentate riflessioni storico-culturali, senza l’insopportabile retorica sull’eroismo bellico, dettata da pacifismo a buon mercato.

La presente interpellanza – conclude Annicchiarico – si spera possa, comunque, valere come sollecitazione ad una maggiore cura nella programmazione di altre importanti ricorrenze, in stretto e proficuo raccordo tra assessorato e commissione competenti.”