PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802

La sconfitta brucia, ma nessuno ha intenzione di dare l’addio anticipato al Mondiale. “Pensavamo e speravamo di fare meglio – ammette Gigi Buffon  – avevamo preparato la partita per vincerla e invece abbiamo avuto qualche difficoltà. Non esistono più le cenerentole del calcio, ma guardiamo il lato positivo: anche il pareggio non avrebbe cambiato nulla, quindi adesso pensiamo all’Uruguay consci che dipenderà solo da noi”.

PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802

Per Thiago Motta, decisiva è stata l’abitudine della Costa Rica a giocare con il gran caldo: “Per me è stato evidente il vantaggio a loro favore in questo senso. Ditemi un’europea che abbia battuto una sudamericana: nessuna. Voltiamo pagina, non pensiamo più alla Costa Rica, ma concentriamoci per fare bene con l’Uruguay”.

Claudio Marchisio se la prende anche con la sfortuna: “Nel primo tempo, con Balotelli abbiamo avuto un paio di occasioni per sbloccare il risultato e forse la partita sarebbe cambiata. Nel secondo tempo abbiamo sofferto, con il caldo era difficile rimanere lucidi. Comunque, non incassando il secondo gol, abbiamo mantenuto alte le possibilità di qualificazione”.

Antonio Cassano, che ha esordito al Mondiale entrando ad inizio del secondo tempo, è già proiettato alla sfida con l’Uruguay: “Ora sarà importante recuperare bene le energie e fare una grande partita martedì prossimo. Sono sicuro che ce la faremo”.

Intanto, da registrare un problema al polpaccio sinistro per Daniele De Rossi: domani il giocatore si sottoporrà a risonanza magnetica.

PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802
VIAFIGC
FonteFIGC