Si è spento a 88 anni Emilio Riva, uno dei protagonisti – nel bene e nel male – del capitalismo industriale italiano e della economia dell’area ionica. La notizia è trapelata nel primo pomeriggio di oggi, e non si conoscono al momento ulteriori particolari. Il “grande vecchio” della siderurgia italiana e proprietario dello stabilimento tarantino, era a capo, insieme ad alcuni membri della sua famiglia, di un vero e proprio impero finanziario e industriale.

Fu lui, anni fa, a rilevare lo stabilimento ITALSIDER dallo Stato italiano ed a imporre un drastico cambio di rotta alle modalità di gestione dello stesso, con provvedimenti clamorosi come quello tristemente noto della “palazzina LAF”.

Negli ultimi mesi era stato coinvolto, insieme ai figli e ad alcuni dirigenti dello stabilimento tarantino, nelle inchieste giudiziarie che il 19 giugno saranno valutate dal giudice dell’udienza preliminare per valutare eventuali responsabilità in merito al disastro ambientale di Taranto.