Occhi puntati sul futuro prossimo dell’aerostazione di Grottaglie questa mattina al Marcello Arlotta.  Lo scalo della città delle ceramiche ha ospitato la conferenza stampa sugli interventi di ampliamento delle infrastrutture di volo che subirà l’aerostazione jonica nell’immediato.

Via di rullaggio e Piazzale di sosta degli aeromobili

Le nuove opere infrastrutturali interesseranno il piazzale di sosta e la via di rullaggio, al fine di efficientare e migliorare il traffico aereo per i voli cargo e per gli aeromobili civili, compresi i Boeing 737-800 con capienza di 160-190 passeggeri.

L’ampliamento del piazzale consentirà il parcheggio contemporaneo di 5 aeromobili. I lavori di ampliamento delle infrastrutture e il sistema di rullaggio consentiranno agli aeromobili di poter raggiungere le vie di rullaggio e i piazzali di sosta senza attese ed eventuali ritardi per le compagnie aeree e per i passeggeri in caso di movimentazioni contemporanee di più aeromobili.

A Marzo la fiera dell’Aerospazio

“Si tratta di lavori che seguono quelli di ristrutturazione relativi all’hangar, già effettuati. Con l’occasione abbiamo ricordato che qui si terrà, nel marzo prossimo, la Fiera Internazionale dell’aerospazio, che il polo aeronautico di Grottaglie è sede di grandi insediamenti industriali e tecnologici, che questo aeroporto è stato designato dal Governo e dall’ENAC come unico spazioporto da cui potranno decollare i voli turistici suborbitali e che qui c’è la cosiddetta area “Test Bed”, per la sperimentazione dei velivoli a pilotaggio remoto, utilizzabili in ambito industriale e agricolo, oltre che militare.

Abbiamo annunciato che domani, mercoledì 23 ottobre, assieme ai vertici del Consiglio di Amministrazione di Aeroporti di Puglia, saremo a Roma per un incontro all’ENAC, nel quale discuteremo di questi temi trattati oggi in conferenza stampa, in particolar modo della Fiera internazionale dell’Aerospazio che si svolgerà a Grottaglie.

Tutto questo, insieme al ruolo, strategico e importante, che sicuramente questo aeroporto svolgerà con la realizzazione della ZES jonica, dimostra il grande impegno con cui la Regione, e in particolare l’Assessorato allo Sviluppo Economico, stanno promuovendo il “Marcello Arlotta” verso livelli mai raggiunti finora, che guardano al futuro della Puglia e del Mezzogiorno. Mettere in grado questo aeroporto di ospitare le più avanzate innovazioni tecnologiche e di aprirsi definitivamente anche ai voli passeggeri rappresenta un obiettivo e un arricchimento per tutta la comunità pugliese. ” E’ quanto ha dichiarato a margine l’Assessore regionale Mino Borraccino.