Avviato il “Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia attuato con DPCM del 25 maggio 2016.

Il programma prevede la Valorizzazione delle aree e degli edifici dismessi dalla Marina Militare a Taranto denominati “ex Baraccamenti Cattolica”. Complessivamente il finanziamento ottenuto grazie al Bando per le Periferie, in titolarità della Presidenza del Consiglio dei Ministri ammonta a 9,3 Ml/€ ed è previsto anche il concorso con il partenariato per un valore di 2,4 Ml/€. Complessivamente, per ridare vita ad una porzione importante della città, si eseguiranno lavori per complessivi 11,7 Ml/€. A lavori ultimati i cittadini di Taranto avranno a disposizione un nuovo “polo culturale” pensato come un grande “Parco della musica e della cultura” pensato sopratutto per i giovani, ma non solo, dove ci si potrà incontrare per implementare la propria formazione, per il tempo libero e per lo svago.

Per l’attuazione del programma, la Direzione LLPP di Taranto, ha suddiviso l’intervento in tre differenti lotti funzionali, di cui in questi giorni sono in corso le procedure di affidamento lavori. I tre lotti comprendono la riqualificazione e rifunzionalizzazione dell’intero compendio edilizio, composto da differenti edifici oramai in stato di abbandono, con tutte le relative aree esterne ed un’ulteriore ampia superficie asfaltata, attualmente adibita a parcheggio, con le seguenti previsioni:

  • Lotto 1 – Riqualificazione del teatro, dell’area ristoro e di un ulteriore fabbricato destinato a sala prove – Blocco A1 – A2 – A3;
  • Lotto 2 – Rifunzionalizzazione di due edifici destinati a laboratorio musicale per bambini e ulteriori due edifici destinati al sociale – Blocco B – C – D1 – D2;
  • Lotto 3 – Demolizione del fabbricato di via di Palma 162, manutenzione della cabina elettrica, il progetto di tutte le aree esterne, della piazza centrale del nuovo Polo Culturale e dei sottoservizi.

L’intervento rappresenta quindi la valorizzazione di un sito strategico per la città di Taranto e per l’intero Borgo, pensato per lo sviluppo del nostro centro e per il miglioramento del tessuto urbano esistente. “Per l’attuazione del programma di valorizzazione dei Baraccamenti – commenta l’assessore ai lavori pubblici Ubaldo Occhinegro -, progetto strategico di cerniera per la rigenerazione urbana del quartiere Tre Carrare Battisti e Borgo, saranno necessari accorgimenti e limitazioni da attuare nell’ultimo tratto di via Federico di Palma, necessari per poter garantire la pubblica e privata incolumità dei cittadini.
Per poter restituire tali spazi alla città in tempi brevi è nostra volontà chiamare i cittadini tutti alla massima collaborazione ma soprattutto alla necessaria comprensione relativamente ai disagi che porterà l’interdizione dell’ultimo tratto di via di Palma e dello stesso parcheggio pubblico presente nel compendio oggetto di intervento. L’amministrazione sta attuando tutto quanto possibile per garantire il miglioramento dei servizi pubblici, attraverso la collaborazione con gli Enti di trasporto e di parcheggi interessati.

“Ci scusiamo per il disagio – continua l’assessore Occhinegro – che sarà provocato nei prossimi giorni, presumibilmente individuabili nella prima decade di ottobre, per l’inibizione dell’area di cantiere e per le lavorazioni che provocheranno disagi nel mancato transito carrabile dell’area, per i rumori e polveri che saranno comunque controllati e contenuti nel rispetto normativo, ma che rappresenteranno certamente una difficoltà per i cittadini ed in particolare per i condomini dei fabbricati limitrofi che non potranno utilizzare gli ingressi carrabili delle pertinenze esterne ai fabbricati, per gli studenti e lavoratori che utilizzano i mezzi di trasporto pubblico, per i cittadini tutti. Vi ringraziamo per la tolleranza che potrete avere, per il raggiungimento di un obbiettivo importante che siamo certi sarà frutto della collaborazione dell’intera città di Taranto.”