“Il cimitero di Grottaglie vive purtroppo serie difficoltà nella disponibilità di spazi liberi e la realizzazione di una struttura per la cremazione è una soluzione che l’Amministrazione tiene in considerazione. Respingo le accuse che giungono dall’opposizione. Strumentalizzano solo il problema che stiamo cercando di risolvere”. E questo il senso della dichiarazione del vicesindaco Maurizio Stefani rilasciata alla redazione di Gir sulla vicenda che sta interessando in questi giorni il Cimitero di Grottaglie.

Da diversi anni il Comune ha dovuto chiedere alle confraternite di Grottaglie, proprietarie di cappelle e loculi, di poterle mettere a disposizione. Una situazione che è diventata insostenibile. Così come è diventato insostenibile il costo che la comunità deve sostenere tra inumazione, tumulazione, esumazione, estumulazione, traslazione. per ogni defunto. “Sul problema relativo al rischio idrogeologico sono previsti dei lavori urbanistici importanti che metteranno in sicurezza l’area interessata”. Aggiunge Stefani che in merito a ciò a subito gli attacchi provenienti dall’opposizione.

La questione del Cimitero sta tenendo banco in questi giorni nella polemica politica a Grottaglie. Il dossier preparato dal consigliere Gianfreda non lascia spazio ad interpretazione. Si attende ora una risposta formale da parte dell’Amministrazione che possa replicare all’opposizione, in un’ottica di contradditorio, è spiegare bene la realtà dei fatti.