“In attesa dell’ufficialità del parere Ministeriale, registro con moderato entusiasmo il fatto che il Piano di Riordino Ospedaliero, da me precedentemente contestato in più d’una occasione e in maniera documentale, sia stato rinviato alla Regione Puglia, affinché ne rediga uno nuovo, tenuto conto delle disposizioni contenute all’interno del DM n.70, della Legge di Stabilità, che regola il rapporto Costi- Ricavi e della rete Urgenza-Emergenza, di assoluta ed incontestabile priorità.” – Così il Sindaco Ciro Alabrese, all’indomani della bocciatura del Piano redatto in Regione.-

“Un provvedimento che intendo impugnare, con ricorso al Tar, considerandolo illegittimo, oltraggioso e notevolmente penalizzante per il nostro territorio. Le motivazioni alla base della mia posizione sono chiare da tempo e racchiuse in un apposito fascicolo tecnico, arrivato sui tavoli competenti. A questo proposito, nelle ultime ore, attraverso un’apposita  Delibera di Giunta,abbiamo provveduto ad assegnare l’incarico legale per l’impugnazione al Tribunale Amministrativo.

La storia dunque non finisce, si apre, anzi, un nuovo capitolo che mi porterà a lottare in prima linea per la difesa del diritto alla salute dei miei cittadini.”

Per spiegare meglio la sua azione Ciro Alabrese ha indetto una conferenza stampa per martedì prossimo, 12 aprile 2016, nell’Aula Consiliare della Casa Comunale. In tale occasione il Sindaco di Grottaglie illustrerà le prossime iniziative da mettere in campo per la difesa dell’Ospedale San Marco e per continuare a garantire un’efficiente risposta sanitaria alle diverse esigenze del territorio.