Ospedale Grottaglie, PD contro una parte del Comitato:”Portano avanti una battaglia contro di noi”

Il partito guidato da Paolo Annicchiarico critico verso le prese di posizione del "Comitato in difesa dell'sopedale San Marco"

1944

«Ormai è chiaro come il sole: una parte del comitato si nasconde dietro la legittima e sacrosanta difesa del San Marco per portare avanti una spregiudicata ed irresponsabile battaglia contro il Partito Democratico tuttoE’ l’accusa lanciata dalla segreteria cittadina del PD. «Per un incomprensibile tornaconto politico personale – si legge ancora nella nota del PD grottagliese, il suo comportamento insinua nel fronte compatto composto da istituzioni, partiti, associazioni e liberi cittadini, una frattura che potrebbe danneggiare il meticoloso e paziente lavoro di cui il nostro ospedale potrebbe avvantaggiarsi. Non si spiega altrimenti l’accanito e sistematico attacco rivolto ai soli rappresentanti istituzionali del PD in sede regionale, a fronte della presenza in consiglio di ben 9 rappresentati del territorio ionico, buona parte dei quali componenti della maggioranza che sostiene la giunta di Michele Emiliano. Di fatto oggi si sono registrati importanti risultati nonostante l’atteggiamento scomposto di questa parte del comitato a causa del quale si è rischiato di compromettere un percorso collaborativo avviato con la Regione. Tutto questo – sottolinea la segreteria del PD cittadino, grazie al contributo delle istituzioni e delle forza politiche che hanno fatto per questa battaglia fronte comune, oggi il San Marco è a tutti gli effetti riconosciuto come stabilimento del Presidio Ospedaliero Centrale. Aspetto, questo, che non era ben chiaro nella prima stesura del piano. Detto status garantisce intanto che il San Marco non potrà chiudere, ma soprattutto che al nostro ospedale verrà consegnato il ruolo fondamentale di struttura capace di decongestionare il SS Annunziata, ancora oggi a forte rischio collasso.

Pubblicità in concessione a Google

A questo si aggiunge l’importante contributo che arriva dal Governo Renzi, grazie al quale la sanità pugliese beneficerà di risorse aggiuntive per circa 150 milioni di euro.
Lo sforzo che le forze politiche, le istituzioni locali, le istituzioni sovracomunali come l’ANCI, i consiglieri regionali e i parlamentari, stanno producendo in queste settimane, contrariamente a quello che afferma questa parte di comitato, è indirizzato a comprendere quali potranno essere le specializzazioni che il nostro ospedale potrà avere nel futuro.  Accanto all’attività di riabilitazione post acuzie, sarà possibile, infatti, collocare nelle strutture del San Marco altre attività per lo svolgimento delle quali sarà indispensabile la presenza di posti letto. Siamo consapevoli che nulla sarà come prima, ma siamo altrettanto consapevoli che un ospedale funzionante e legato organizzativamente al POC sarà indispensabile per garantire livelli di assistenza sanitaria all’altezza della domanda di salute che viene dai cittadini di Taranto e provincia. Le chiacchiere le lasciamo a chi oggi strumentalizza centinaia di persone per fini politici personali.

Il Pd di Grottaglie – conclude la nota, con i suoi rappresentanti istituzionali di riferimento, continuerà la battaglia accanto alla parte sana del comitato e alle altre forze politiche ed istituzionali senza lasciarsi trascinare nel pantano della polemica da palcoscenico tanto cara a chi usa i microfoni per dare sfogo alle proprie mire politiche

Pubblicità in concessione a Google