PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802

La classicità tra il linguaggio filosofico e la conoscenza delle arti. Gli studi sulle “oraziani” percorsi poetici e la lezione teologica e mistica del viaggio dei Minimi sul filo del carisma di San Francesco di Paola attraverso padre Francesco Stea.

PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802

Dopo il saggio su San Nicola di Longobardi Pierfranco Bruni e Gerardo Picardo, attenti studiosi del mondo cristiano, celebreranno il Centenario della nascita di Padre Francesco Stea dei Minimi nato il 1 aprile 1915 e morto 9 dicembre 1997.
Una celebrazione di un Centenario che vedrà un libro, ben articolato, attraverso le analisi di alcune opere di padre Stea che colgono l’attrazione tra letteratura e sacralità.

Il nostro impegno – hanno sottolineato Pierfranco Bruni e Gerardo Picardo, è quello di sottolineare il legame del Paolano all’interno di una dimensione certamente spirituale ma ricca di contenuti letterari e di conoscenze artistiche che lo hanno condotto a scrivere delle spigolature particolare anche sull’arte dal punto di vista tecnico”.

Il libro verrà pubblicato proprio in occasione del primo centenario della nascita e ha come titolo: “Padre Francesco Stea. Il Minimo che raccoglieva l’Universale per raccontare la spiritualità del particolare”.

Un titolo suggestivo per un anniversario importante sia per l’Ordine dei Minimi, ma per tutta la Chiesa anche perché raccoglie alcune importanti testimonianze di religiosi.

L’iniziativa è stata annunciata nel corso della presentazione del libro su San Nicola di Longobardi dei Minimi svoltasi alla Fiera Nazionale del Libro di Roma. L’iniziativa è stata esposta sia da Pierfranco Bruni che da Gerardo Picardo per la Pellegrini editrice.

PUBBLICITA\'. Per questo spazio tel: 3477713802