A Pasquetta Grottaglie riscopre la gravina di Riggio e la cascata del Caggione

anche questa domenica registriamo una presenza numerosa di appassionati

9115

Complice la bella giornate ieri, Pasquetta, la gravina di Riggio è stata presa d’assalto. In molti hanno scelto di fare una scampagnata e trascorrere alcune ore ad ammirare lo splendido scenario del Caggione.

Un vallone scavato nella roccia dall’azione dell’acqua resa unica e spettacolare per la quantità e la varietà delle specie vegetali ed animali ospitate, oltre che per la ammaliante bellezza delle grotte che la puntellano, alcune di origine naturale, altre frutto dell’ingegno e del lavoro umano. Tantissimi curiosi hanno potuto scorgere una delle particolarità forse più affascinanti della gravina di Riggio: la presenza dell’unica cascata naturale presente in Puglia, che dopo un salto di circa 15 metri alimentava il cosiddetto “caggione”, un fossato sottostante che è servito a lungo come riserva d’acqua per quanti per secoli hanno abitato stabilmente la gravina e che a sua volta dava alimento ad un ruscello che rendeva la gravina un luogo umido con un pregevole ecosistema.

Il Caggione a Riggio. A Grottaglie l'unica cascata naturale in Puglia

Ma Riggio non è solo la cascata. Anzi. CLICCATE QUI e guardate il video documentario in HD della GirWebTV: vi mostra la bellezza di uno tra gli scenari più belli in Puglia: la gravina più importante di Grottaglie con le sue grotte preistoriche, la cripta e gli affreschi del X secolo.

Gravina Riggio - chiesa maggiore 00

Gravina Riggio - grotta farmacia 3