Presi da incomprensibili rancori e vendette più personali che politiche abbiamo in questi ultimi anni, sia a livello regionale sia a livello nazionale, dimenticato che il Partito democratico ha governato una delle crisi economiche più devastanti che hanno interessato il mondo intero, non solo il nostro Paese.” Lo scrive il consigliere regionale del Partito democratico, Donato Pentassuglia, sulla sua pagina Facebook.

Si poteva fare di più? si chiede Pentassuglia. Certo e anche di meglio, ma le urne nel 2013 ci hanno consegnato un risultato che ci ha costretto a stringere “patti” (fatti alla luce del sole) per garantire all’Italia stabilità ed evitare che l’Unione Europea ci commissariasse. Sì, abbiamo fatto Patti – e non inciuci – senza però mai abdicare ai nostri principi e valori portando a casa Riforme epocali. Certo alcune imperfette che vanno riviste nella prossima legislatura con una maggioranza dai numeri certi e quindi senza dover ricorrere a strampalate e innaturali alleanze. Ma l’unica via per riuscirci è che il centrosinistra si presenti unito in modo da non regalare il nostro Paese alla destra o, peggio ancora, ai grillini.

Cerchiamo le cose che ci uniscono che sono più delle cose che ci dividono – conclude Pentassuglia, in Regione in questi 12 anni di maggioranza è quello che Vendola prima ed Emiliano poi hanno fatto o cercano di fare… perché i nostri avversari non possiamo essere noi stessi!