A settant’anni dall’apertura dei cancelli del campo di concentramento di Auschwitz per liberare gli ultimi prigionieri sopravvissuti, ricorre la giornata della memoria del 2015, decisa dall’ONU per ricordare l’Olocausto delle vittime del nazismo, per non dimenticare l’immane tragedia, che colpì così duramente soprattutto il popolo ebraico e che deve rappresentare per tutti un monito costante affinché non si ripetano gli orrori del passato, si superi ogni forma di odio e di razzismo e si promuovano il rispetto e la dignità della persona umana.

La giornata della memoria ha uno specifico significato proprio per la parrocchia dedicata a “San Massimiliano Kolbe”, nel quartiere Paolo VI di Taranto, avendo l’“umile e mite figlio di San Francesco” dato spontaneamente la sua vita per salvare, nel campo di concentramento di Osviecim, un fratello a lui sconosciuto, offrendo un esempio che potrà «condurre – come ha detto San Giovanni Paolo II – anche noi al vero e disinteressato amore cristiano verso tutti i fratelli in un mondo in cui l’odio e la vendetta non cessano di straziare l’umana convivenza».

Il parroco padre Salvatore Santomasi ofm conv, coadiuvato da p. Giovanni Iuliani e da p. Giuseppe Rolli, ha promosso lo svolgimento di un concerto per invitare a estinguere i conflitti disumani e a costruire la pace, per ricordare che, nell’abisso della barbarie e della sofferenza, «solo l’amore crea».

Il concerto avrà luogo sabato 24 gennaio, con inizio alle ore 19.30, e sarà eseguito dal “Canzoniere Popolare Grottagliese”, che da alcuni anni cura, con notevole successo di pubblico e di critica, uno specifico repertorio di canti per la Giornata della Memoria.

Il Canzoniere, magnificamente diretto dal Maestro Salvatore Abatematteo, proporrà una serie di canti delle tradizioni ebraiche e motivi della cultura musicale italiana, che richiamano i significati profondi della manifestazione.

Il prof. Mimmo Annicchiarico, già apprezzato docente di Storia e Filosofia nel liceo classico della città delle ceramiche, curerà la presentazione del concerto, nel corso del quale si esibiranno Eleonora Brancone, Carmela Fornaro, Livia Laino, Francesca De Marinis (soprani), Rosalia Calzolaio, Francesca Acquaviva, Mimma Vampo, Mina Delli Santi, Gabriella Renna, Francesca Galeandro, Federica Galeone (contralti), Ciro De Angelis, Paolo Impagnatiello (tenori), Pino De Marinis e Mimmo Pinto (bassi). Il coro sarà accompagnato da Amalia Liuzzi (pianoforte), Rosa Liuzzi (violoncello), Mimmo Fornaro (flauto), Mimmo Pinto (chitarra) e Giacomo Abatematteo (chitarra e percussioni).

«La bella iniziativa della comunità parrocchiale “San Massimiliano Kolbe” – ha dichiarato p. Salvatore Santomasi ofm conv – si propone di raccogliere l’appello del Papa Francesco a rischiarare le tenebre del nostro cuore e a non perdere la memoria, altrimenti «dimentichiamo le cose, viviamo nel momento, e poi dimentichiamo la storia».