I pescatori pugliesi hanno tutte le ragioni per protestare.” Lo dice l’eurodeputata del Movimento 5 Stelle Rosa D’Amato in merito alla protesta delle marinerie pugliesi.

“Già nella passata legislatura – ricorda la pentastellata ionica – al Parlamento europeo siamo riusciti ad affermare il principio della proporzionalità delle sanzioni, a difendere le sovvenzioni del Feamp. Adesso abbiamo la grande occasione di tradurre tale principio in realtà: daremo battaglia a Bruxelles affinché il nuovo Regolamento Controlli ponga fine a norme vessatorie, ingiuste e inefficaci.

Per quanto riguarda le nuove misure tecniche – continua Rosa D’Amato – va valutata la possibilità di introdurre una deroga sul modello di quanto fatto per le vongole. Servono studi scientifici specifici per capire il reale impatto sugli stock nell’area interessata.

Non si tratta di una misura straordinaria, ma lo prevedono le norme Ue“.