Si terrà nel pomeriggio di oggi l’incontro convocato da Sergio Prete, presidente dell’Autorità portuale di Taranto, per discutere con Container Terminal ed i sindacati di settore della crisi che attanaglia lo scalo jonico.
Nei giorni scorsi si sono diffuse notizie preoccupanti circa la volontà di TCT di azzerare le attività nel porto di Taranto tra poco più di un mese, ufficialmente per procedere ad un ammodernamento delle gru che movimentano merci e container.
Ad aggravare le preoccupazioni sulla operatività del porto è l’annuncio di Evergreen, che ha reso noto che tra un paio di settimane le navi che percorrano rotte oceaniche non faranno più scalo a Taranto.
A fronte del drastico calo delle attività cresce quindi la preoccupazione sia per il destino dello scalo jonico che per il futuro delle centinaia di lavoratori.