«Il governo Renzi continua a lasciare vittime dietro di sé ogni volta che interviene su qualcosa. I precari della scuola stanno vivendo un momento drammatico e di grande preoccupazione per il nuovo piano dell’esecutivo e a loro voglio esprimere la mia solidarietà, unitamente all’impegno di coinvolgere i parlamentari pugliesi di Forza Italia». Lo dichiara il Consigliere regionale di Forza Italia, Pietro Lospinuso.

«Diritti negati, corsi di abilitazione a pagamento oggi del tutto inutili, certezze per il futuro ingiustamente distrutte. È una manovra iniqua e scellerata che solo un governo Pd che si accanisce con i più deboli, come anche gli agricoltori, poteva partorire – afferma Lospinuso.

Le richieste dei precari, di ha fatto dell’insegnamento una ragione di vita, sono del tutto ragionevoli. Bisogna fare un passo indietro e riconoscergli gli stessi diritti degli abilitati fino al 2007: ovvero, essere inclusi nelle graduatorie valide per contratti a tempo indeterminato, in una fascia aggiuntiva in coda alle graduatorie ad esaurimento o in una fascia parallela. Una soluzione a costo zero per lo Stato e rispettosa dei diritti maturati. Inoltre, prevedere dei nuovi concorsi, svilendo posizioni già conquistate, è drammatico e anti democratico.

Per questo, solleciterò fin da subito i parlamentari di Forza Italia – conclude Lospinuso – perché non facciano mancare il loro sostegno ai precari della scuola, scongiurando un’ennesima manovra ingiusta da parte del Pd».