«Si è tenuta questa mattina presso la Provincia di Taranto la conferenza stampa della costituenda lista per le prossime elezioni provinciali di Taranto “Alternativa Jonica”, frutto di un percorso politico che si è messa in campo nell’ultimo mese tra Sinistra Italiana, il movimento “La città che vogliamo” del consigliere Gianni Liviano e i rappresentati delle Amministrazione comunali progressiste di Grottaglie, Massafra, San Giorgio, Statte e Laterza oltre ad alcuni consiglieri comunali di opposizione del Comune di Taranto.» A renderlo noto è il consigliere regionale Cosimo Borraccino.

«Presenti insieme a me – prosegue Borracino – il collega Liviano, il consigliere provinciale Capriulo, il consigliere comunale di Taranto D’Eri e rappresentanti dei Comuni di Grottaglie e San Giorgio Jonico.
Abbiamo ribadito la nostra posizione di estremo stupore di fronte allo scandaloso rinvio delle imminenti elezioni provinciali, indette dallo stesso presidente della Provincia di Taranto Martino Tamburrano.

La Provincia – ricorda l’esponente ionico di SI – continua ad avere ancora molte competenze importanti come ad esempio la gestione delle strade provinciali, degli istituti scolastici superiori, del ciclo dei rifiuti e proprio a tal riguardo il governo attuale ha effettuato scelte piuttosto discutibili che potrebbero portare al tangibile rischio di un raddoppio di discariche piuttosto che ipotizzare e concretizzare alternative ecocompatibili.

L ’Istituzione Provincia è già stata privata della diretta elezione dei suoi amministratori da parte dei cittadini da tre Governi (Monti, Letta e Renzi), non eletti dal popolo, ma che almeno rispecchi la rappresentanza che democraticamente emerge nelle consultazioni elettorali!

Noi comunque – conclude Borraccino – resteremo uniti e non ci faremo intimorire da questo strappo all’etica istituzionale