Da qualche anno si è oramai diffusa l’usanza di realizzare, in occasione delle festività natalizie, dei presepi viventi allestiti in scorci particolari del paesaggio naturale. Diversi paesi della provincia ionica fanno a gara per realizzare ogni anno allestimenti sempre più imponenti e suggestivi, ed anche a Grottaglie – sino a qualche anno fa – si realizzava una affascinante rappresentazione ospitata nelle grotte di Bucito.

A rilanciare la proposta di allestire una rappresentazione della Natività nelle Grotte che circondano Grottaglie è una lettera della sig.ra G. Annicchiarico, che sottolinea anche le interessanti ricadute economiche che l’iniziativa potrebbe comportare.

«Sono una ragazza amante del Natale e dei presepi – scrive in una email la sig.ra G. Annicchiarico, come tante altre persone. Ogni volta che alle porte arriva il Natale, non faccio altro che attendere quei giorni cosi festosi per ammirare i presepi viventi e la mia mente immagina che il nostro sindaco un giorno si svegli e veda quanta possibilità abbia il Comune di realizzare anche qui da noi, questa spettacolare interpretazione.

Abbiamo lo scenario del “Fullonese” abbandonato a se stesso, tra la incuria delle erbacce e cartacce, quando invece potrebbe diventare un’ottima scenografia di luci, suoni e personaggi di una volta. Per non parlare di quanta gente attirerebbe e quindi sarebbe una cosa positiva per l’intero paese, visto i tempi che corrono.

Perchè – si chiede la sig.ra G. Annicchiarico – gli altri comuni limitrofi e incentivano ogni anno la realizzazione del presepe, mentre invece Grottaglie no?? Signor Sindaco, che ne dice di questa proposta….è lei quello che ha promesso tante di quelle belle cose…… Perché per una volta non ne fa almeno una ?»