I ritmi frenetici della vita odierna, la mancanza di tempo, le mille incombenze ci costringono il più delle volte a tenere sospesi quelli che definiamo piccoli problemi o situazione da risolvere magari il prossimo mese.

E cosi molte volte quando ci districhiamo tra i reparti e gli scaffali del supermercato prendiamo la prima cosa che colpisce i nostri occhi o a volte quella che a primo impatto riteniamo semplicemente la più valida. Tempo, energie e soprattutto pazienza per individuare cosa realmente ci serve o cosa è davvero importante cogliere non ne abbiamo davvero più.

Allora torniamo a casa e scopriamo di aver preso prodotti che già avevamo, o quelli che non soddisfano appieno i nostri gusti o magari di imminente scadenza. O addirittura non li abbiamo presi proprio, dimenticando di metterli nel carrello.

Dite la verità… in quanti vi riconoscete in questo esempio? Siete… anzi… siamo in tanti.

Prestiamo poca attenzione alle bollette

Un’altra situazione per la quale prestiamo sempre poca attenzione sono le bollette e le forniture che abbiamo attive a casa, in ufficio, in negozio o sul nostro smartphone.

Telefonia, internet, gas metano, energia elettrica. Sono delle incombenze ormai fisse. Ogni mese c’è ne una. Oggi occorre pagare il gas, domani l’acqua, mese prossimo la luce. E poi fisso ogni mese arriva l’addebito della promozione attiva sul telefonino: giga e chiamate illimitate.

Addebiti anomali e servizi non richiesti

Quante volte vi siete ritrovati un addebito errato, una voce di cui ignorate l’esistenza, ma soprattutto un aumento dei costi o dei servizi? E quante volte avete tentato di trovare una soluzione alternativa, una nuova promozione, un cambio gestore?

Tante sicuramente, a volte con successo, altre volte senza. Ma soprattutto tante volte vi siete affidati al singolo operatore che vi ha convinto ad attivare la sua promo senza però farvi vedere cosa offrivano gli altri, magari c’era una soluzione per voi migliore, con un notevole risparmio.

Disdettare? Un incubo.

E quante volte avete detto: “Basta, sono stufo di questi aumenti, ora chiamo il call center o passo in negozio”. E li file, numeri da schiacciare, voci guida… non ne uscite più.

E per le variazioni? I subentri? Le disdette? Per disattivare dei servizi, un abbonamento, un canone, una promo. Raccomandate, file alla posta, numero verde, numero a pagamento, chiama prima delle 12, chiama dopo le 16, entro le 19. Non ne uscite davvero più.

La soluzione, vicina a te

Oggi, a Grottaglie, è arrivato un servizio assolutamente gratuito, già disponibile in altre città d’Italia, che sta aiutando tutti i cittadini a risolvere queste incombenze fastidiose.

CAB, Centro Assistenza Bollette, in via De Gasperi, 64 (presso il centro “Zero Distanze”), vi aiuta a risolvere tutte queste incombenze. A costo zero. Non ci sono sorprese, non ci sono costi, nulla di che.

Tra pochi mesi cesserà il servizio di Maggior Tutela. Dovrai passare necessariamente al mercato libero. Sei pronto?

Vuoi cambiare una tariffa, hai perso una bolletta, hai bisogno di assistenza legale verso un gestore, un nuovo allaccio, una voltura, una disdetta, devi rateizzare una bolletta, rimborsare il canone RAI, far applicare il bonus sociale per lo sconto sulla bolletta, devi variare il tuo contratto. Telefono, Adsl e fibra, Luce, Gas.

Per qualsiasi esigenza o richiesta, con qualunque gestore tu abbia, rivolgiti a CAB, Centro Assistenza Bollette. Potete richiedere informazioni anche via mail a grottaglie@cabtutela.ito via tel allo 099 9461145 o inviando un messaggio via Wahtapps al n. 320 6495455.

Ricordatevi Il vostro tempo è denaro. Nessun deve togliervi tempo.