Sabato 11 ottobre una grande manifestazione di solidarietà si terrà a Bari. Una marcia per la pace partirà da Piazza Diaz e fino alla Basilica di San Nicola, si snoderà tra le vie del capoluogo pugliese per dire STOP al conflitto in atto da ben 180 giorni.

“Non si può restare impassibili di fronte alla tragedia umanitaria che si sta verificando in Ucraina. Migliaia di vittime, molte delle quali bambini innocenti. Un complesso scenario di vertenze politiche che coinvolgono decine di Paesi in Europa, nell’Est e nel mondo. Per questo sollecitato da tanti amici e amiche, da rappresentanti di enti ed aziende italiane e dell’est ho condiviso con enti, associazioni e istituzioni territoriali, il desiderio di portare nella Città di Bari, casa di tutto il popolo ortodosso e cattolico unito dal culto di San Nicola, il cuore di un dialogo che chiede lo stop immediato del conflitto, l’apertura di un tavolo di trattative diplomatiche e la ripresa dei rapporti istituzionali e commerciali“. Così in una nota Rocky Malatesta, direttore del Cesvir, il centro che da anni proprio da Bari si occupa di interscambi sociali, culturali ed economici tra l’Italia, la Federazione Russa e l’area euroasiatica degli ex Paesi della C.S.I.

L’iniziativa si svolge durante il semestre italiano della presidenza della UE e a pochi giorni dal vertice (16-17 ottobre) che si terrà a Milano con il vertice ASEM (Asia-Europe Meeting).

rocky malatesta“Vi chiedo cortesemente  – aggiunge il direttore del Cesvir – di sostenere con tenacia questa iniziativa di speranza e civiltà che da Bari si erge per la pacificazione del conflitto che ha riportato in poco tempo l’Europa e molte nazioni coinvolte in un anacronistico clima da “guerra fredda”.

Il raduno dei partecipanti è fissato alle ore 17 in piazza Armando Diaz, sul lungomare di Bari. Per conoscere meglio l’iniziativa: http://www.paceinucraina.it/marcia/programma/