“La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha indetto per oggi una riunione istruttoria in merito al procedimento di rilascio dell’autorizzazione per l’ampliamento della discarica nel Comune di Grottaglie, in cui gli enti coinvolti potrebbero definitivamente mettere la parola fine a questa annosa vicenda con la chiusura definitiva dell’impianto.“

Questo il commento del deputato grottagliese Gianpaolo Cassese prima dell’incontro odierno in via della Mercede a Roma.

“Come sappiamo la riunione istruttoria viene indetta per approfondire le posizioni delle parti direttamente coinvolte e la documentazione che esse portano all’attenzione, nel tentativo di comporre eventuali liti e giungere ad una posizione unitaria. Ciò per evitare di passare la palla al Consiglio dei Ministri, che rappresenta, in assenza di accordo, l’ultimo approdo e a cui in tal caso spetta il pronunciamento finale” chiarisce il parlamentare, che aggiunge: ”Mi auguro però che già  in sede di attività istruttoria avvenga la composizione auspicata e che la Provincia, responsabile di aver autorizzato l’ampliamento della discarica, riveda oggi le sue posizioni e si pronunci per la sua chiusura, dando seguito a quanto espresso nell’ultimo Consiglio provinciale” dichiara Cassese.

“Se ciò non avverrà, l’iter compirà il suo corso e i tempi si allungheranno fino all’approdo finale in Consiglio dei Ministri per un suo pronunciamento. In tal caso i nostri ministri, che hanno acceso un faro sulla questione, seguendola con massima attenzione sin dall’inizio, saranno fermi sulla loro netta contrarietà alla riapertura della discarica. Spero però che tutto si risolva entro oggi. Dopo anni di lotte contro questo progetto, eviteremmo un inutile ulteriore dispendio di tempo e di energie” conclude il deputato Cassese.